D.P.C.M. 24.12.2015: AUTORIZZAZIONE RECLUTAMENTO TRIENNIO 2016/2018

Sulla G.U. Serie Generale n. 35 del 12.2.2016 (clicca qui) è stato pubblicato il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 24 dicembre 2015 registrato dalla Corte dei Conti che autorizza il Miur ad avviare per il triennio scolastico 2016/18 procedure concorsuali per il reclutamento di n. 63.712 docenti, di cui 52.828 docenti comuni e 5.766 docenti di sostegno e n. 5.118 posti di potenziamento.



FC: ORGANIZZAZIONE ED AVVIO CORSI FORMAZIONE ATA

L’USP di Forlì con propria nota  del 10.2.2016 (clicca qui)ha comunicato alle scuole l’avvio dei corsi per la formazione del personale ATA , trasmettendo la nota USR BO prot. n. 1164 del 2..2.2016(clicca qui) , individuando  il liceo V. Monti di Cesena come istituzione scolastica per le attività formative e trasmettendo l’elenco del personale ATA destinatario della formazione.



FIRMATO IL CCNI SULLA MOBILITA’ 2016/2017

Oggi 10.2.2016 è stato firmato il CCNI sulla mobilità da CGIL,CISL , UIL e SNALS.

Verrà inviato ,speriamo a breve, dopo i controlli interni(Direzione generale del Bilancio del Miur ed Uffcio centrale Bilancio), al MEF ed  alla F.P. per il prescritto parere che deve avvenire entro 30 giorni  dall’invio per poi essere sottoscritto definitivamente.
Lo scorso anno dalla firma(26.11.2014) alla sottoscrizione(23.02.2015) erano passati quasi 3 mesi in quanto il Miur l’ha inviata tardivamente al MEF e alla F.P.

Seguirà poi la O.M. che fisserà le date di presentazione delle domande.

DA NOTARE CHE IL MIUR- è ottimista- HA SCRITTO NELLO SPAZIO INFORMATIVO tra l’altro:

“LE OPERAZIONI DI MOBILITA’ INIZIERANNO CON LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A META’ MARZO E SI COMPLETERANNO ENTRO LUGLIO.”

Il Miur ha pubblicato sul sito la notizia dal titolo “Personale docente a.s.2016/2017. Firmato il Contratto collettivo nazionale integrativo sulla mobilità del personale docente per l’anno scolastico 2017: tutti i punti chiave”  cliccando (clicca qui)si aprono due pagine nella prima con il titolo “Firmato il Contratto integrativo sulla mobilità del personale in cui tratta “COS’E’ – 2016/2017 -ITER ”
nella seconda  con il titolo “I punti chiave dell’accordo sottoscritto”



FC:RIORGANIZZAZIONE RETE SCOLASTICA- ATTRIBUZIONE CODICI

L’USP di Forlì oggi 10.2.2016 ha diramato pubblicandola sul sito la Circolare  n. 391 del 9.2.2016(clicca qui) avente per oggetto:Variazione di anagrafe delle istituzioni scolastiche a.s. 2016/17.
Nella nota  emanata a seguito del Decreto dell’USR di Bologna n. 75 del 3 febbraio 2016(clicca qui) relativo alla “Programmazione territoriale dell’offerta di istruzione e organizzazione della rete scolastica per l’as. 2016/17”, vengono riportati i codici dei nuovi istituti comprensivi(n. 10) ed i relativi codici esprimibili nella mobilità da parte del personale ATA, docente di scuola materna-sede di circolo-, di scuola primaria- plesso sede di circolo-, di scuola secondaria di I grado), oltre naturalemente i codici dei plessi non esprimibili.



CCNI MOBILITA’ : IN DIRITTURA DI ARRIVO

Entro la prossima settimana dovrebbe essere sottoscritto il CCNI sulla mobilità.
Dopo i numerosi incontri avvenuti nei giorni scorsi, si è concluso oggi il confronto su tutto il testo con le proposte condivise di adeguamento, modifica ed integrazione.
La trattativa riprenderà lunedì prossimo 8 febbraio e dovranno essere definitivamente sciolti alcuni nodi per i quali il MIUR e  le OO.SS. non hanno ancora trovato un sostanziale accordo(chiamata diretta ,poteri dei dirigenti scolastici, ambiti territoriali).
Nella serata del 25 gennaio  era stata infatti sottoscritta una specifica intesa nella quale sono stati fissati i punti su cui le parti hanno ritenuto possibile definire il CCNI sulla mobilità del personale docente, educativo e ATA per l’a.s. 2016/17.
Era’ poi iniziata l’analisi del CCNI  dello scorso anno per integrazioni e modifiche alla luce dell’intesa , conclusasi Venerdì con  l’analisi della parte riguardante il personale ATA.



CONCORSO 2016: ENTRO FEBBRAIO

il Concorso già più volte annunciato e dal ministro per  i primi di febbraio non è ancora stato pubblicato.

I problemi sono dovuto al decreto sulle classi di concorso che deve essere pubblicato.

il sottosegretario Faraone ieri ha precisato che uscirà al massimo entro 15 giorni.

i BANDI DI CONCORSO VENGONO PUBBLICATI SULLA G.U. CONCORSI ED ESAMI IL MARTEDI O IL VENERDI

 



PERSONALE SCUOLA: STIPENDI MENSILI NETTI IN TASCA E PROGRESSIONE CARRIERA

d più parti viene chiesto quale sia la retribuzione netta in tasca di un dipendente della scuola(bidello, applicato, segretario o docente).

ECCO IN SINTESI gli stipendi netti comprensivi del bonus di 80.00 euro 

Bidello: 1.107 euro nette (- eventuali addizionali regionali e comunali)

Applicato: 1.205 euro nette (- eventuali addizionali regionali e comunali)

segretario:  1.529 euro nette (- eventuali addizionali regionali e comunali)

Docente elementare materna: 1.395  euro nette(- eventuali addizionali regionali e comunali)

Docente media o superiore : 1.484 euro nette (- eventuali addizionali regionali e comunali)

Allego pertanto una tabella riportante lo stipendio mensile netto in tasca iniziale di un dipendente della scuola( ata, docente) senza persone a carico in base all’ultimo contratto della scuola del 4.8.2011 e gli stipendi in base alla progressione  di carriera.

Comunque mancano le ritenute ADDIZIONALE REGIONALE e COMUNALE e relativo acconto che vengono trattenute da  marzo fino a novembre 2015 riferite naturalmente all’anno solare precedente 2014.

Nella Regione Emila-Romagna :le addizionale REGIONALE sono a  scaglioni : 1,33%(fino a 15000,00 euro) -1,99%( da 15000,01 fino a 28000,00) – 2,03% (da 2800,01 a 55000,00).  l’addizionale comunale COMUNE DI FORLI 0,49% fino al 2014 ; l’acconto comunale(30%) . dal 2015  l’addizionale comunale per Forlì è applicabile a scaglioni: esente fino a 8000.00- da 0 fino a 15000,00  aliquota 0,60%- da 15000,01 a 28000,00 aliquta 0,77%- da 28000,01  a 55000,00 aliquota 0,78

SVILUPPO  CARRIERA DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

Viene spesso chiesto: come mai il passaggio da una posizione stipendiale all’altra viene effettuata dalla D.P.T. al compimento dell’anno successivo  alla scadenza indicata nella tabella del CCNL Scuola: ad esempio il passaggio alla seconda posizione(9) o gradone non avviene all’inizio del 9 anno bensì all’inizio del 10. E’ un sbaglio della D.P.T ?   No.

In sostanza nella prima fascia si rimane 9 anni, nella seconda, terza  fascia 6 anni, nella quarta e quinta 7 anni.

Allego una tabella da me elaborata che sintetizza gli anni di  permanenza nei gradoni.

Si fa presente che nel cedolino dello stipendio è indicato in alto a destra nella casella “qual” KA07 per la scuola media, KA08 per la scuola superiore , nella casella “Cl/fascia” l’ anno di inizio del gradone cioè 0, oppure  9, oppure  15, oppure 21 , oppure 28 ,oppure  35.

A destra come scadenza è indicato il mese e l’anno di fine del gradone ad esempio 31/12/2013 significa che si passerà al gradone/ fascia successiva al 1.1.2014.



PENSIONE DONNA: OPZIONE CALCOLO CONTRIBUTIVO

Una norma prevista con la legge 243/2004 art. 1 comma 9 e che risulta ancora in vigore fino al 31.12.2015, come confermato dalla legge di stabilita 2016,  prevede che le donne che optino per il sistema contributivo possono andare in pensione con almeno 57 anni  e 3 mesi di età e 35 di contribuzione al 31.12.2015.
Il sistema contributivo tuttavia è penalizzante  e rispetto al calcolo retributivo comporta una perdita di 25-35% del suo importo in meno  in rapporto all’età e agli anni di contribuzione (GRADONE 28 : es. donna scuola elementare -stipendio 1750,00-con 57 e 3 mesi e 35 al 31.12.2015 avrà a decorrere dall’1.9.2016 una pensione contributiva avendo optato di circa 1044,00 euro  anziché di 1469,00 con il sistema retributivo; es. donna assistente amministrativo-stipendio 1380,00- invece una pensione di circa 893,00 anzichè di 1235,00 sistema retributivo ; es. donna scuola superiore laureata-stipendio 1960,00- invece una pensione di circa 1155,00 anzichè di 1639,00 sistema retributivo: es. donna scuola media-stipendio 1890,00-invece una pensione di circa 1122,00 anzichè  1542,00 (sistema misto non avendo 18 anni al 31.12. 95) e 1616,00  se ha 18 anni al 31.12.95 (sistema retributivo)
Per il calcolo di tale pensione contributiva è necessario determinare il montante contributivo alla data di cessazione e applicarlo poi al coefficiente di trasformazione
Infatti bisogna  tenere in considerazione  vari elementi tra cui   :
1)il periodo lavorativo espresso in giorni utili a pensione  fino al 31.12.1992(occorrono i decreti di computo,riscatto e legge 29);
2)Stipendio annuo tabellare previsto dal CCNL  dal 1/1/93 alla cessazione(occorrono le ricostruzioni di carriera)
3) età dell’interessata all’atto della cessazione in anni e mesi che  determina il coefficiente di trasformazione.



PROROGA DOMANDE CESSAZIONI: 26 GENNAIO 2016

Con avviso in Istanza online il Miur comunica che  il termine finale previsto per il 22 Gennaio 2016, per la presentazione, da parte del personale Docente ed A.T.A, delle domande di collocamento a riposo avente decorrenza 1° Settembre 2016, è stato prorogato al 26 Gennaio 2016