Archivi categoria: Pensioni

REQUISITI PENSIONE DA 1.1.2023: CIRC. INPS 28 del 18.2.22-DECRETO MEF 27.10.2021

I requisiti di accesso pensione rimangono invariati da 1.1.2023: PENSIONE DI VECCHIAIA : requisito anagrafico 67 ANNI. Pensione anticipata: requisito contributivo 42 anni e 10 mesi per uomini e 41 e 10 mesi per donne.

Lo rende noto l’INPS con circolare n. 28 del 18 febbraio 2022(clicca qui).

Era ipotizzato l’aumento di 3 mesi del requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia(art. 24 commi 6 e 7 D.L. 201/2011) ma il decreto MEF 27 ottobre 2021 in G.U. n. 268 del 10.11.21) ha stabilito il non aumento dell’età di 67 anni. Dal 1 gennaio 2025 probabilmente sarà adeguato alla speranza di vita.

Per la pensione anticipata(art. 24 commi 10 e 11 D.L. 201/2011) invece la legge 28.3.2019 n. 26 (art. 15 comma 1 e 2 D.L. 28.1.2019 n. 4)aveva già fissato il requisito contributivo(42 anni e 10 mesi per uomini e 41 e 10 mesi per donne) per tutto il periodo compreso tra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2026



ALIQUOTE IRPEF 2022-DETRAZIONI-BONUS EX RENZI(CIRC. 4 AGENZIA ENTRATE DEL 18.2.2022)

L’Agenzia delle Entrate ha emanato(clicca qui) la circolare n. 4 del 18.2.2022 che fornisce chiarimenti sulle nuove aliquote 2022, detrazioni e bonus ex Renzi in base all’art. 1 comma da 2 a comma 8 della legge finanziaria 2022(clicca qui).
In particolare il bonus ex Renzi di 80 euro poi divenute 100 viene parzialmente abolito. Spetta per intero solo fino a 15.000 euro e in certi casi fino a 28.000 euro(SOLO SE LE DETRAZIONI SPETTANTI SONO SUPERIORI ALL’IRPEF LORDA: Differenza tra tutte le detrazioni a), b) c),d), e), f), e g), spettanti (VEDI CIRC 4) e irpef Lorda) da valutare in fase di dichiarazione redditi 2023. NON SPETTA PIU’ PER REDDITI SUPERIORI A 28.000 EURO E FiNO A 40.000 EURO(abrogato art. 2 legge 21 del 2.4.20(ex Decreto legge 5.2.20 n. 3): ulteriori detrazioni (clicca qui) da art. 1 comma 3 Legge Finanziaria 2022.
Noipa ha pubblicato un articolo(clicca qui) sulle novità introdotte nel cedolino di marzo 2002



CEDOLINO PENSIONE MARZO 2022

L’INPS ha messo in linea il cedolino pensione MARZO 2022 in pagamento in banca dal 1.3.2022.

In questo mese INPS ha dato sia il resto della perequazione( era un 1,7% ma aveva dato a gennaio e febbraio solo 1,6 %) ma anche ha applicato le nuove aliquote IRPEF 2022 (23% fino a 15.000 euro; 25% invece di 27% da 15.000 a 28.000; 35% invece di 38% da 28000 a 50.000 ) e le nuove detrazioni fiscali.

Si rimanda per approfondimenti al mio precedente articolo(clicca qui)



DOMANDE PENSIONAMENTO ONLINE QUOTA 102 E OPZIONE DONNA ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2022

Il Ministero ha diramato la nota 3430 del 31.01.2022(clicca qui) con cui dà le indicazioni operative per la presentazione online delle domande di cessazione per quota 102 (64 anni di età e anzianità contributiva minima di 38 anni entro il 31.12.220)e opzione donna (requisiti 58 ani di età e 35 di contribuzione entro il 31 dicembre 2021)entro il 28 febbraio 2002 in base alle novità introdotto dalla legge FINANAZIARIA 2022 (legge 234/2021 art. 1 commi 87 e 94).

Nella stessa nota affronta anche le modifiche introdotte per APE sociale posticipo termine di scadenza del periodo di sperimentazione al 31 dicembre 2022. E’ stato introdotto per le attività gravose un nuovo elenco delle professioni aventi diritto all’APE Sociale che comprende il codice Istat 2.6.4 -“Professori di scuola primaria, pre-primaria e professioni assimilate”(art. 1 comma 91,92, 93 e allegato 3).
LINPS aveva emanato specifici messaggi per la presentazione alla stessa del pagamento della pensione di cui ho già dato notizia(clicca qui)



MESSAGGI INPS GENNAIO 2022 PER OPZIONE DONNA E PER QUOTA 102

L’INPS sul sito ha pubblicato il messaggio n. 97 del 10 gennaio 2022– pensione “quota 102″- modalità di presentazione delle domande di pensione disponibile da l7 gennaio 2002 ed il messaggio n. 169 del 13 gennaio 2022 proroga dei termini per la maturazione dei requisiti richiesti per l’accesso alla pensione anticipata c.d. opzione donna.

Boninsegna ha già pubblicato scheda su quota 102(clicca qui)e su opzione donna(clicca qui).



SIMULAZIONE CEDOLINO PENSIONE MARZO 2022: PEREQUAZIONE E NUOVA IRPEF

Probabilmente nella rata pensione di Marzo 2022 l’INPS aggiornerà il tasso percentuale di perequazione spettante  applicando l’1,70% e applicherà anche l’IRPEF e le detrazioni fiscali spettanti per il 2022 in base all’art.1-comma 2°- della legge di bilancio 2022(n.234/2021).

Nella allegata scheda del prof. Renzo Boninsegna  vengono pubblicate le tabelle con gli aumenti mensili netti pagati nel Cedolino pensione Marzo 2022  con l’applicazione della perequazione pari all’1,70% e tenendo conto anche delle nuove aliquote IRPEF e delle detrazioni fiscali 2022.

Nelle tabelle la simulazione degli aumenti è stata effettuata confrontando la rata di marzo 2022 con la rata di novembre 2021.