NOMINE SUPPLENZE INSEGNANTI RELIGIONE

Sia in provincia di Forlì sia in altre province della nostra Regione alcuni Dirigenti, nonostante il Miur avesse con apposita nota 6.11.2012 prot. 2989 pubblicata sul sito(clicca qui) comunicato che sulla G.U. 242 del 16.10.2012 è stato pubblicato il DPR 20-8-12 n. 175 : intesa per insegnamento della Religione Cattolica(clicca qui) e dato direttive in proposito,continuano a conferire su religione nomine fino al 31 agosto invece che fino al termine delle lezioni a personale sfornito del titolo di studio.

Nella nota si fa presente che “scompare …. , rispetto al passato  la possibilità di accedere all’insegnamento della religione cattolica con il possesso congiunto di qualsiasi laurea civile o un diploma di scuola secondaria di secondo grado e del … diploma di scienze religiose, rispettivamente nelle scuole secondarie e nelle scuole primarie e dell’infanzia”.

Il nuovo ordinamento prevede infatti come titolo di studio  “una laurea  magistrale in scienze religiose conseguita presso un istituto superiore di scienze religiose approvato dalla Santa sede”

Inoltre “…..si precisa che la laurea (triennale) in scienze religiose di nuovo ordinamento non è da sola sufficiente per accedere all’insegnamento della religione cattolica….”

Infine ” “Tuttavia per carenza di candidati qualificati sarà possibile ricorrere a personale ancora privo di detti titoli di studio entro e non oltre l’anno scolastico 2016-17, in questo ultimo caso si ricorda che il contratto di lavoro con tali insegnanti deve essere stipulato per supplenza fino al termine delle lezioni

Si rinvia quindi ad una attente lettura di detta nota ministeriale(CHE SI ALLEGA)  ricordando a detti Dirigenti che sono in primis responsabili per danno all’erario.

Documenti allegati