QUESITO: VALUTAZIONE SERVIZI GRADUATORIE ISTITUTO II E III FASCIA

A seguito quesiti posti da alcuni docenti di II e III fascia d’istituto in merito alla valutazione del servizio prestato si riportano i passi salienti delle note Miur che rispondono ai problemi:
“Giungono a questo dipartimento quesiti e segnalazioni in merito a difformità nella valutazione dei titoli inerenti la II e III fascia delle graduatorie di istituto. Nel rammentare che le tabelle di valutazione dei titoli allegati al Decreto del ministro dell’istruzione , dell’università e della ricerca 15 maggio 2014 n. 308 non sono sovrapponibili, e che dunque è necessario per ogni graduatoria fare riferimento alla rispettiva tabella…”(nota Miur 27.8.2014 prot. 8479)
“Seconda fascia delle graduatorie di istituto
“8- b. uno stesso servizio non è valutabile due volte, come servizio specifico e aspecifico”( nota Miur 27.8.2014 prot. 8479)
“I vincoli rispetto ai periodi e punteggi valutabili (6 mesi e 12 punti) e ai servizi contemporanei sono da applicare in modo indipendente tra le fasce e, con riferimento alla III fascia tra i singoli insegnamenti, ivi compreso quanto previsto nella nota 15 della tabella B. Analogamente è possibile dichiarare, nel rispetto dei vincoli suddetti, come non specifici servizi già dichiarati in altra fascia o nelle graduatorie ad esaurimento”.(Nota Miur  24.7.2014 prot. 7526 punto 8):
“ I servizi di II fascia , differentemente dalla valutazione dei servizi di III fascia , non possono essere fatti valere per il medesimo anno scolastico come specifici su una classe di concorso e come aspecifici  per altre classi di concorso . Pertanto l’aspirante deve optare a quale classe di concorso attribuirli.”(Nota Miur 20.6.2014)