QUESITI POSTI DA ALCUNI COLLEGHI SU PREFERENZE NELLE GPS

Alcuni naviganti hanno posto i seguenti tre quesiti riguardanti le preferenze più ricorrenti nelle GPS a cui do la mia interpretazione :

1) preferenza(ex Q) “17) Aver prestato servizio senza demerito , a qualunque titolo ,ivi inclusi i docenti,per non meno di un anno alle dipendenze del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”(ATTENZIONE I PRIMI GIORNI la dicitura era diversa C’ ERA SCRITTO: “Aver prestato LODEVOLE SERVIZIO , a qualunque titolo ,per non meno di un anno alle dipendenze del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ” senza la specifica per i docenti). Cosa Significa?
Come chiarito dalle istruzioni emanate dalla provincia di Bolzano, per non meno di un anno significa che sono sufficienti 5 mesi e 16 giorni o un un servizio continuativo dal 1 febbraio agli scrutini di fine anno (legge 124/99). Quindi per i docenti e sufficiente aver prestato servizio di insegnamento in scuole statali per un periodo che dia luogo alla valutazione di un intero anno scolastico, vale a dire di almeno 166 giorni prestati nello stesso anno scolastico.
Quindi per un anno di servizio statale come docente occorrono 180 giorni, o comunque la valutabilità di un anno scolastico.
Per un anno di servizio statale come ATA invece occorrono invece 365 giorni.

2) Preferenza(ex R) 18) “Coniugato o non coniugato con riguardo al numero dei figli a carico”. Cosa significa?
i figli sono considerati a carico ” fiscalmente” ovvero oggetto di detrazione di imposta in riferimento al nucleo familiare quindi a prescindere dalla circostanza che dal punto di vista fiscale siano a carico di un solo genitore o di entrambi(ad esempio figli a carico fiscalmente del padre in quanto la madre è disoccupata o ha un reddito incapiente , la preferenza spetta anche alla madre). In particolare in rifermento al 2019 oggi i figli sono considerati a carico se sotto i 24 anni con redditi inferiori a 4.000,00 euro, se figli di età superiore a 24 anni con redditi non superiori a 2840,51 euro.

3) Preferenza ULTIMA la 21)” Aver prestato senza demerito , servizi alle dipendenze dello Stato o di altre pubbliche amministrazioni” Che significa?

il Miur con ex FAQ 1 del 5 aprile 2007 Alla domanda
D:. Chi ha barrato la preferenza Q, avendo prestato servizio nella scuola ,alle condizioni previste dalla predetta lettera Q della sez. H2 (titoli di preferenza) del Mod 1 ha titolo a barrare anche la casella corrispondente alla dizione “aver prestato servizio senza demerito nelle amministrazioni pubbliche” contenuta nella sez. H3 del Mod. 1?
R: No, può farlo se oltre al servizio che dà luogo alla preferenza Q ha prestato anche servizio senza demerito in altra amministrazione pubblica. In tal caso indicherà di seguito in quale amministrazione pubblica e il periodo in cui ha prestato il servizio”.
In sostanza può indicare questa preferenza chi ha svolto servizio in amministrazioni pubbliche diverse dalla scuola (amministrazione regionale, provinciale, enti locali ecc.) e non sia stato oggetto di sanzioni disciplinari durante l’espletamento dell’incarico. La dicitura “il servizio è stato reso senza demerito” è di solito riportato sui certificati di servizio.
Deve quindi trattarsi di un’amministrazione diversa dalla scuola (e dal Ministero dell’Istruzione in generale) e deve trattarsi di servizio svolto alle “dipendenze” dell’amministrazione