DECRETO SOSTEGNOBIS TESTO COORDINATO CON NOTE ART. 58-59

Sul S.O. n. 27 G.U. 5.8.2021 è stato pubblicato il testo coordinato con note del D.L. 73/2021(Decreto sostegno bis) coordinato con la legge di conversione 23.7.2021 n. 106 ( già pubblicato senza note in G.U. 24.7.2021 S.O. n. 25/L senza note).
Si allegano gli articoli 58 e 59 con note del suddetto Decreto sostegno bis come da testo convertito in legge 106/2021 che ha recepito le seguenti modifiche :
1)art. 59, co 4: riformulato CONFERMA L’ACCANTONAMENTO DEI POSTI PER I CONCORSI 2020 ANCORA DA ESPLETARE prima delle operazioni da GPS.
2)art 59, co 9 bis NUOVA PROCEDURA CONCORSUALE STRAORDINARIA.
Sui posti vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2021/2022 che residuano dalle immissioni in ruolo, salvi i posti da accantonare per i concorsi ordinari 2020, è bandita una procedura concorsuale straordinaria per regione e classe di concorso riservata ai docenti della 1^ fascia GPS non destinatari di un contratto a t. d. su posto vacante e disponibile che abbiano svolto, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, un servizio nelle istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni anche non consecutivi negli ultimi cinque anni scolastici.
3)art. 59 co 10 bis: CONCORSI ORDINARI DA SVOLGERE CON MODALITA’ SEMPLIFICATE.
Nei bandi dei concorsi da emanare dopo l’ entrata in vigore della legge di conversione, sarà prevista una riserva di posti, pari al 30 per cento per ciascuna regione, classe di concorso e tipologia di posto, in favore di coloro che  hanno  svolto, entro  il    termine di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso, un servizio presso le istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni scolastici, anche non continuativi, nei dieci anni precedenti. La riserva vale in un’unica regione e per le classi di concorso o tipologie di posto per le quali il candidato abbia maturato un servizio di almeno un anno scolastico.
4)CANCELLATA LA NORMA(art. 59 comma 13 ultimo capoverso)che escludeva dalla partecipazione al concorso successivo per la stessa classe di concorso chi non superava una prova concorsuale