DOMANDA MOBILITA’ ATA: ENTRO IL 14 MAGGIO 2018

Da oggi 23 aprile 2018 il Miur ha messo in linea in istanza online l’applicazione per la presentazione online della domanda di mobilità ATA.

Il personale ATA neoimmesso è senza sede e deve pertanto presentare domanda di mobilità.

Il personale ATA può presentare domanda in due province, una quella di titolarità(o di nomina in ruolo senza sede) e un’altra a scelta.

L’USP di Forlì ha pubblicato sul sito (clicca qui) la Dichiarazione personale ATA e la Dichiarazione L. 104 ATA.

RICORDO CHE LA NOTA DEL 13.3.2017 DI TRASMISSIONE DELLA O.M.   HA APPORTATO QUESTA RETTIFICA (servizio non di ruolo piccole isole)ALLA TABELLA DI VALUTAZIONE ATA:
“4) Nell’allegato E, Lettera B1, il punteggio pari a punti 1 è da intendersi solo per i trasferimenti d’ufficio mentre per quelli a domanda il punteggio è pari a punti 2.”
Il Miur non ha ripubblicato aggiornandolo in base alla nota 3 della Tabella di valutazione titoli ATA l’ALLEGATO D dichiarazione servizio , ma si è limitato in una  FAQ   pubblicata nella pagina mobilità a precisare:
“D. Il servizio di ruolo/pre-ruolo nella stessa area dove deve essere inserito?
R. Nella casella 1 del modello on-line.”
Nella GUIDA ONLINE  (allego la pagina) è precisato cosa bisogna inserire nella casella 1 e nella casella 3.

La nota 3 alla TABELLA VALUTAZIONE infatti precisa:”La valutazione del servizio pre-ruolo svolto nella medesima area di appartenenza viene effettuata secondo il punteggio di cui alla tabella A dell’Allegato E lett. b( punti 2 nella mobilità a domanda; punti 1 nella mobilità d’ufficio). E’ valutato con punti 1 sia per la mobilità a domanda che per la mobilità d’ufficio il servizio di ruolo e non di ruolo prestato in area diversa, il servizio prestato nel ruolo docente, nonchè il servizio militare riconosciuto o riconoscibile ai fini della carriera ai sensi dell’art. 569 del decreto legislativo 297/94 e successive modifiche”.

I SINDACATI HANNO ELABORATO  UN ALLEGATO D, in assenza di quello ministeriale.
Nemmeno quest’anno il Miur ha corretto allegato E DICHIARAZIONE DI SERVIZIO CONTINUATIVO dove nella prima pagina  manca una frase dopo nome e cognome “DICHIARA, SOTTO LA PROPRIA PERSONALE RESPONSABILITA’ A -DI PRESTARE SERVIZIO , NEL CORRENTE ANNO SCOLASTICO ……/….””
DALLO SCORSO ANNO SI VALUTA ANCHE IL SERVIZIO NON DI RUOLO PRESTATO PRESSO ENTI LOCALI O PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (come da tabella valutazione  voce c) anche se nel modulo domanda PDF c’e scritto ruolo)(FAQ N. 4 MIUR).
Infatti fiino all’anno scorso veniva valutato solo il servizio DI RUOLO PRESTATO PRESSO ENTI LOCALI O PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI.

ATTENZIONE: chi presenta domanda di mobilità dovrà indicare in maniera chiara i periodi e la qualifica in modo tale che l’USP possa procedere ad una valutazione corretta.
Il lavoro dell’USP  con il  vecchio ALLEGATO D si complica in quanto tutto il servizio preruolo prestato e riconosciuto ai fini della carriera si valuta in maniera diversa  nella mobilità a domanda: se prestato nella stessa area punti 2 ogni mese ,se prestato in area diversa punti 1 ogni mese.