PENSIONI : PEREQUAZIONE AUTOMATICA 2020

Sulla G.U. N. 278 del 27.11.19 è stato pubblicato(clicca qui)  il Decreto 15 novembre 2019 con la perequazione automatica delle pensioni per l’ anno 2019 (previsione) e valore definitivo 2018. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione per l’ anno 2018 è determinata in misura pari a +1,1 dal 1 gennaio 2019. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’ anno 2019 è determinata in misura pari a + 0,4 dal 1 gennaio 2020, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l anno successivo.
SI RICORDA CHE LO SCORSO ANNO LA PREVISIONE ERA + 1,1 che resta confermata : NESSUN CONGUAGLIO.

Si riporta ad ogni buon fine il testo del decreto:

Art. 1

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2018 e’ determinata in misura pari a +1,1
dal 1° gennaio 2019.

Art. 2

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2019 e’ determinata in misura pari a +0,4
dal 1° gennaio 2020, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di
perequazione per l’anno successivo.

Si invita a leggere sull’argomento l’articolo di Michele Napoli(clicca qui) che mette in evidenza le novità introdotto dall’art. 58 della legge di bilancio: modifica (minima) delle fasce di perequazione con un incremento dal 97% al 100% della fascia di indicizzazione degli assegni compresi tra le tre e le quattro volte il trattamento minimo inps(513,01) cioè le pensioni di importo fino a quattro volte il trattamento minimo cioè sino a 2,052 euro lordi mensili ai valori attuali, otterranno l’incremento pieno dello 0,4 %.