Archivi categoria: Utilizzazioni/assegnazioni provvisorie

DOMANDE UTILIZZAZIONE O AP. DAL 13 LUGLIO 2018

Da domani 13 luglio al 23 luglio i docenti di scuola dell’infanzia e primaria  potranno presentare domanda online di utilizzo od A.P.; i docenti di scuola media e superiore domanda online dal 16 luglio al 25 luglio.

Il personale ATA potrà presentare domanda cartacea dal 23 luglio al 3 agosto(clicca qui)

Le domande vanno presentate online tranne alcune cartacee(licei musicali, religione cattolica, personale educativo) come precisato dal Miur( clicca qui).

LE NOVITA’ DEL CCNI SONO ELENCATE NELLA NOTA MIUR 4.7.2018(clicca qui)

Si segnala la scheda dello SNALS di Vicenza(clicca qui).

L’USR per la Calabria ha pubblicato i modelli di domanda(clicca qui):

Modulo U1 :Scuola infanzia(online).
Modulo U2: Scuola primaria(online).
Modulo U3 : Scuola media(online)..
Modulo U4: Scuola superiore(online).
Mod. LMU/01: Liceo Musicale domanda conferma.
Mod. LMU/02:  Liceo Musicale  ulteriori disponibilità art. 6 bis comma 2.
Mod. LMU/03: Liceo musicale DICHIARAZIONE PERSONALE.
Mod. LMU/03: Liceo musicale ulteriore disponibilità art. 6bis comma 10.
Mod. UR1 insegnanti religione scuola infanzia e primaria.
Mod UR2: insegnanti religione scuola media e scuola superiore.
Mod.UE:  personale educativo.

Ed infine il modello  cartaceo per il personale ATA :
Mod. UN (Clicca qui)



ATA: FISSATA DATA PRESENTAZIONE DOMANDA CARTACEA DI UTILIZZO E A.P.

Con nota 9.7.2018 prot. n. 31552 (clicca qui) il Miur ha fissato per il personale ATA la data di presentazione della domanda cartacea di utilizzo o A.P.  fra il 23 luglio e il 3 agosto.

Con la stessa trasmette il modello di domanda(clicca qui)



FISSATE DATE PRESENTAZIONE DOMANDE UTILIZZAZIONI ED ASSEGNAZIONI PROVVISORIE

Con Circolare 4.7.2018 n.30691(clicca qui) il Miur, nel trasmettere il CCNI elencando le novità, ha fissato le date di presentazione delle domande online :

* docenti della scuola dell’infanzia e primaria  da venerdì 13 luglio fino a lunedì 23 luglio.

*  docenti di scuola media e scuola  superiore da lunedì 16 luglio fino a mercoledì 25 luglio.



ATA: SCHEDA GRADUATORIE INTERNE SOPRANNUMERARI

A seguito quesiti posti e considerato che le scuole devono preparare dopo il 14 MAGGIO 2018 e pubblicare le graduatorie interne anche del personale ATA entro il 29 maggio 2018 si ritiene utile precisare:

1) la tabella di valutazione dei titoli e dei servizi del personale ata (ALLEGATO E) è la stessa sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna d’istituto.

2) è necessario leggere attentamente la nota 3) alla lettera B) del punto 1( anzianità di servizio) dove è evidenziata la differenza di valutazione del preruolo ai fini della mobilità a domanda(per intero) e  ai fini della graduatoria interna(i prima 4 anni per intero, il periodo eccedente i 4 anni è valutato per i due terzi). Viene precisato che  per i TRASFERIMENTI A DOMANDA  il servizio pre-ruolo svolto nella stessa area  va valutato punti 2 per ogni mese quello svolto in area diversa punti 1 per ogni mese; PER I TRASFERIMENTI D’UFFICIO(graduatoria interna) il servizio pre- ruolo va valutato sempre 1 punti ogni mese sia se svolto nella stessa area sia se svolto in area diversa.

3) è necessario prestare attenzione alla nota 4 della lettera D) in cui si precisa che “Ai fini del calcolo del punteggio di perdente posto si prescinde dal computo del triennio”.

4) è necessario prestare attenzione poi alla dicitura di cui al punto E) riferentesi alla continuità nel Comune dove è precisato “valido solo per i trasferimenti d’ufficio”  cioè le graduatorie interne.

5) è necessario anche  leggere attentamente la nota 4/Ter punti 2 Esigenze di famiglia in cui si evidenzia che nella graduatoria interna ci si riferisce non al ricongiungimento ma al non allontanamento.

6)è necessario infine leggere attentamente l’art. 45  del CCNI ed in particolare  il comma 5, 9 e 10 in cui è evidenziato che vanno valutati i titoli e le situazioni che si verificano entro il 14.5.2018.

Pertanto riassumendo:

Il Dirigente scolastico in base al comma 5 dell’art. 45 dopo il 14.05.2018 ed entro il 29 maggio 2018 deve formulare e pubblicare le graduatorie interne del personale ATA valutando i titoli ed i servizi in base alla tabella ALLEGATO E

Si ritiene utile ribadire le differenze di valutazione tra mobilità a domanda e graduatoria interna:

1)      il preruolo va valutato diversamente : nella domanda di mobilità per intero  con valutazione 2 punti quello prestato nella stessa area ed 1 punto quello prestato in area diversa;  nella graduatoria interna  per intero i primi 4 anni, i 2/3  oltre i 4 anni, con valutazione di 1 punto sia quello prestato nella stessa area sia quello in area diversa.

2)      Nella domanda di trasferimento si valuta solo la continuità nella scuola per almeno un triennio al quarto anno; nella graduatoria interna si valuta la continuità nella scuola già al secondo anno, ma si valuta anche la continuità nel Comune per i periodi immediatamente precedenti non coincidenti con la continuità nella scuola.

3)      Nella domanda di trasferimento non si valutano le esigenze di famiglia se si è titolari nello stesso comune della scuola(Nota 5/bis); per la graduatoria interna invece le esigenze di famiglia  non si interpretano come ricongiungimento ma come non allontanamento e quindi si valutano.

4)     il ruolo ed il preruolo valutato  a mese  fino al 14 maggio 2018 sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna.

5) la continuità nella scuola va valutata ad anno intero e quindi    fino al   31 agosto 2017 sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna. L’eventuale continuità nel Comune per anni immediatamente precedenti solo per la graduatoria interna.

6)  tutti i titoli, compresi quelli di precedenza, vanno valutati compresi quelli maturati alla data del  14.05.2018

7)RECLAMO  AL DIRIGENTE PER GRADUATORIA INTERNA: l’art 45 del CCNI  al comma 7 prevede per l’ATA che” i dirigenti contestualmente alla pubblicazione della graduatoria( n.d.r interna per i soprannumerari) ……rendono disponibili ,su richiesta degli interessati, i documenti relativi alla graduatoria stessa”.

A seguito quesiti  sulla valutabilità del servizio militare  ai fini della ricostruzione carriera ecco la normativa  :

A)Prima del 1987 veniva valutato solo se prestato in costanza di rapporto di lavoro(art. 569 Dlvo 297/94)

B) il servizio miliare in corso al 30.1.1987 o prestato successivamente (fino al 31.12.2015) è valido ai fini della ricostruzione di carriera (art. 20 legge 24.12. 86 n.958 e art .7 comma 1 legge 30.12.1991 n. 412),anche se non in costanza di rapporto di lavoro: valutabile sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna per il personale ATA (nota 3 a tabella valutazione)(punti 1 ogni mese).

Si valuta nella ricostruzione di carriera ATA anche il servizio prestato come docente e nella mobilità a domanda viene valutato sia come servizio in un altra area (punti 1 per ogni mese)  sia nella graduatoria interna punti 1 come tutto il preruolo

 



DOMANDA MOBILITA’ ATA: ENTRO IL 14 MAGGIO 2018

Da oggi 23 aprile 2018 il Miur ha messo in linea in istanza online l’applicazione per la presentazione online della domanda di mobilità ATA.

Il personale ATA neoimmesso è senza sede e deve pertanto presentare domanda di mobilità.

Il personale ATA può presentare domanda in due province, una quella di titolarità(o di nomina in ruolo senza sede) e un’altra a scelta.

L’USP di Forlì ha pubblicato sul sito (clicca qui) la Dichiarazione personale ATA e la Dichiarazione L. 104 ATA.

RICORDO CHE LA NOTA DEL 13.3.2017 DI TRASMISSIONE DELLA O.M.   HA APPORTATO QUESTA RETTIFICA (servizio non di ruolo piccole isole)ALLA TABELLA DI VALUTAZIONE ATA:
“4) Nell’allegato E, Lettera B1, il punteggio pari a punti 1 è da intendersi solo per i trasferimenti d’ufficio mentre per quelli a domanda il punteggio è pari a punti 2.”
Il Miur non ha ripubblicato aggiornandolo in base alla nota 3 della Tabella di valutazione titoli ATA l’ALLEGATO D dichiarazione servizio , ma si è limitato in una  FAQ   pubblicata nella pagina mobilità a precisare:
“D. Il servizio di ruolo/pre-ruolo nella stessa area dove deve essere inserito?
R. Nella casella 1 del modello on-line.”
Nella GUIDA ONLINE  (allego la pagina) è precisato cosa bisogna inserire nella casella 1 e nella casella 3.

La nota 3 alla TABELLA VALUTAZIONE infatti precisa:”La valutazione del servizio pre-ruolo svolto nella medesima area di appartenenza viene effettuata secondo il punteggio di cui alla tabella A dell’Allegato E lett. b( punti 2 nella mobilità a domanda; punti 1 nella mobilità d’ufficio). E’ valutato con punti 1 sia per la mobilità a domanda che per la mobilità d’ufficio il servizio di ruolo e non di ruolo prestato in area diversa, il servizio prestato nel ruolo docente, nonchè il servizio militare riconosciuto o riconoscibile ai fini della carriera ai sensi dell’art. 569 del decreto legislativo 297/94 e successive modifiche”.

I SINDACATI HANNO ELABORATO  UN ALLEGATO D, in assenza di quello ministeriale.
Nemmeno quest’anno il Miur ha corretto allegato E DICHIARAZIONE DI SERVIZIO CONTINUATIVO dove nella prima pagina  manca una frase dopo nome e cognome “DICHIARA, SOTTO LA PROPRIA PERSONALE RESPONSABILITA’ A -DI PRESTARE SERVIZIO , NEL CORRENTE ANNO SCOLASTICO ……/….””
DALLO SCORSO ANNO SI VALUTA ANCHE IL SERVIZIO NON DI RUOLO PRESTATO PRESSO ENTI LOCALI O PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (come da tabella valutazione  voce c) anche se nel modulo domanda PDF c’e scritto ruolo)(FAQ N. 4 MIUR).
Infatti fiino all’anno scorso veniva valutato solo il servizio DI RUOLO PRESTATO PRESSO ENTI LOCALI O PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI.

ATTENZIONE: chi presenta domanda di mobilità dovrà indicare in maniera chiara i periodi e la qualifica in modo tale che l’USP possa procedere ad una valutazione corretta.
Il lavoro dell’USP  con il  vecchio ALLEGATO D si complica in quanto tutto il servizio preruolo prestato e riconosciuto ai fini della carriera si valuta in maniera diversa  nella mobilità a domanda: se prestato nella stessa area punti 2 ogni mese ,se prestato in area diversa punti 1 ogni mese.