Archivi categoria: Trasferimenti

MOBILITA’ : REVOCA DOMANDA E PUBBLICAZIONE MOVIMENTI

L’art. 2 della O.M. 106 mobiIità docenti prevede la pubblicazione dei movimenti:
PERSONALE DOCENTE: 7 GIUGNO 2021;
PERSONALE ATA :11 GIUGNO 2021;
PERSONALE EDUCATIVO: 8 GIUGNO 2021.
INSEGNANTI DI RELIGIONE 14 GIUGNO 2021- La REVOCA è presa in considerazione se pervenuta entro il 4 giugno 2021 (OM. 107)
La revoca può essere presentata sino a 10 giorni prima(9 maggio docenti- 11 maggio ATA) del termine ultimo(19 maggio personale docente ed educativo; 21 maggio personale ATA) ANCHE SE l’art. 5 al comma 2 precisa che la domanda è presa in considerazione SOLTANTO se pervenuta non oltre il quinto giorno utile prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI dei posti disponibili(per il personale docente il 14 maggio 2021, per il personale ATA il 16 maggio)



GRADUATORIE INTERNE:SERVIZIO IN ALTRO RUOLO-DOMANDE E RISPOSTE

PREMESSO CHE E’ NECESSARIO COMPILARE GLI ALLEGATI D E DI CONSEGUENZA LA RELATIVA SCHEDA PER PERDENTE POSTO

Si pubblicano 6 FAQ -domande e risposte( 2 per docenti scuola primaria e 4 per docenti laureati scuola secondaria ) su valutazione servizio altro ruolo nelle graduatorie interne per docenti di ruolo scuola primaria che hanno ottenuto il passaggio di ruolo e per docenti di scuola superiore laureati che hanno ottenuto il passaggio di ruolo.


DOCENTI DI RUOLO DI SCUOLA PRIMARIA
FAQ 1
DOMANDA
Sono una docente di scuola primaria in ruolo a seguito di passaggio da 1.9.2020 da scuola dall’infanzia.
Vorrei sapere come si valuta il ruolo della scuola dell’infanzia nella graduatoria interna( Ho 6 anni ruolo infanzia e 6 anni pre-ruolo) ? La scuola sostiene come pre-ruolo.

RISPOSTA
il servizio di ruolo di scuola dell’infanzia per un docente di scuola primaria va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio(punto B . Tabella a) allegato 2) e come precisato dalla relativa nota 4: “……Nella mobilità d’ufficio in merito alla valutazione di un precedente servizio di altro ruolo, prestato in ruolo diverso, si precisa che gli anni di servizio di ruolo prestati nella scuola dell’infanzia si valutano per intero(3 punti per ogni anno per tutti gli anni)… nella scuola primaria (e viceversa)….”
QUINDI NON VANNO SOMMATI AL PRERUOLO la cui valutazione nella graduatoria interna è 3 punti fino a 4 anni e 2 punti per ogni anno superiore ai 4.
Nel caso specifico del quesito la docente di scuola primaria ha diritto nella graduatoria interna a 18 punti(6 *3) per i 6 anni di servizio di ruolo di scuola dell’infanzia e a punti 16(4*3, 2*2) per i 6 anni di pre-ruolo.
Nella compilazione dell’ALLEGATO D di scuola primaria infatti la docente indicherà il servizio di ruolo di scuola dell’infanzia al punto 2) B) servizio prestato nel ruolo…. della scuola dell’infanzia”.
NELL’ ALLEGATO D SCUOLA PRIMARIA IN CALCE E’ INDICATO IN ROSSO A PAG. 2 IL PUNTO IN CUI INSERIRE GLI ANNI DI SERVIZIO DI RUOLO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA- che nella domanda di mobilità vengono riportati nella casella 2 del modulo domanda-

FAQ 2
DOMANDA
Sono una docente di scuola primaria in ruolo a seguito di passaggio da 1.9.2020 da scuola secondaria.
Vorrei sapere come si valuta il ruolo della scuola secondaria nella graduatoria interna ( Ho 6 anni ruolo scuola secondaria e 6 anni pre-ruolo) ?

RISPOSTA
Il servizio di ruolo di scuola secondaria per un docente di scuola primaria va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio(punto B . Tabella a) allegato 2) e come precisato dalla nota 4: “……gli anni di un precedente servizio di ruolo prestato nella scuola secondaria di primo grado…. nella scuola secondaria di secondo grado…. si valutano come pre-ruolo( 3 punti per i primi quattro anni e 2 punti per i successivi, se attualmente si è titolari nella scuola primaria o nella scuola dell’infanzia”.
QUINDI VANNO SOMMATI AL PRE-RUOLO -infatti nella domanda di mobilità vanno infatti inseriti nella casella 3 del modulo domanda assieme al preruolo lett B)- e inseriti al punto 3) C) dell’ALLEGATO D SCUOLA PRIMARIA-di aver prestato servizio in ruolo diverso da quello di attuale appartenenza….”

DOCENTI DI RUOLO LAUREATI SCUOLA SECONDARIA SECONDO GRADO

FAQ 3

DOMANDA
Sono un docente di scuola secondaria di secondo grado laureato in ruolo a seguito di passaggio di ruolo da 1.9.2020 da docente diplomato ITP scuola secondaria vorrei sapere come va valutato il servizio di ruolo prestato come ITP?

RISPOSTA
il servizio di ruolo come ITP diplomato per un docente di scuola superiore va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio (punto b Tabella A) ALLEGATO 2) e come precisato dalla relativa nota 4 precisa: “….va valutato nella misura prevista dalla seguente voce il servizio dei docenti appartenenti al ruolo dei laureati degli istituti di istruzione secondaria di II grado e artistica prestato precedentemente nel ruolo dei diplomati e viceversa”.
Nell’ALLEGATO D Scuola Secondaria va indicato infatti al punto 2) B) (si precisa che nella domanda di mobilità va valutato 6 punti mentre nella graduatoria interna solo 3 punti per ogni anno per tutti gli anni.
NON VA QUINDI SOMMATO AL PRE-RUOLO che nella mobilità a domanda va valutato sempre 6 punti mentre nella graduatoria interna 3 punti fino a 4 anni e 2 punti per gli anni superiori a 4.

FAQ 4
DOMANDA

Sono un docente di scuola secondaria di secondo grado laureato in ruolo a seguito di passaggio di ruolo da 1.9.2020 da docente Scuola media vorrei sapere come va valutato il servizio di ruolo prestato come docente scuola media?

RISPOSTA
iI servizio di ruolo di scuola media per un docente di scuola superiore va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio(punto B . Tabella A) allegato 2) e come precisato dalla nota 4: “..Gli anni di un precedente servizio di ruolo prestato nella scuola secondaria di primo grado si valutano per intero (3 punti per ogni anno per tutti gli anni)… nella scuola secondaria di secondo grado(e viceversa)…”
Nell’ALLEGATO D Scuola Secondaria va indicato infatti al punto 2) B) (Si precisa che nella domanda di mobilità va valutato 6 punti per ogni anno per tutti gli anni mentre nella graduatoria interna solo 3 punti per ogni anno per tutti gli anni).

FAQ 5

DOMANDA
Sono un docente di scuola secondaria di secondo grado laureato in ruolo a seguito di passaggio di ruolo da 1.9.2020 da docente scuola dell’infanzia vorrei sapere come va valutato il servizio di ruolo prestato nella scuola dell’infanzia?

RISPOSTA
il servizio di ruolo di scuola dell’infanzia per un docente di scuola secondaria va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio(punto B . Tabella a) allegato 2) e come precisato dalla relativa nota 4: “……Nella mobilità d’ufficio in merito alla valutazione di un precedente servizio di altro ruolo, prestato in ruolo diverso, si precisa che gli anni di servizio di ruolo prestati nella scuola dell’infanzia si sommano al pre-ruolo e si valutano come pre-ruolo( 3 punti per i primi quattro anni e 2 punti per i successivi )…. nella scuola secondaria sia di primo che di secondo grado”.
Nell’ALLEGATO D Scuola Secondaria va indicato in fatti al punto 3) C) (si precisa ad ogni buon fine che nella domanda di mobilità va valutato 6 punti e riportato nella casella 3 del modulo domanda riservata al preruolo- mentre nella graduatoria interna va sommato al pre-ruolo e valutato 3 punti fino a 4 anni e 2 punti per gli anni superiori a 4 anni).
FAQ 6

DOMANDA
Sono un docente di scuola secondaria di secondo grado laureato in ruolo a seguito di passaggio di ruolo da 1.9.2020 da docente scuola primaria vorrei sapere come va valutato il servizio di ruolo prestato nella scuola primaria?

RISPOSTA
il servizio di ruolo di scuola primaria per i docenti di scuola secondaria va valutato punti 3 nella mobilità d’ufficio(punto B . Tabella A) allegato 2) e come precisato dalla relativa nota 4: “……Nella mobilità d’ufficio in merito alla valutazione di un precedente servizio di altro ruolo, prestato in ruolo diverso, si precisa che gli anni di servizio di ruolo prestati nella scuola primaria si sommano al pre-ruolo e si valutano come pre-ruolo( 3 punti per i primi quattro anni e 2 punti per i successivi …. nella scuola secondaria sia di primo che di secondo grado”
Nell’ALLEGATO D Scuola Secondaria va indicato in fatti al punto 3) C) (si precisa ad ogni buon fine che nella domanda di mobilità va valutato 6 punti mentre nella graduatoria interna va sommato al pre-ruolo e valutato 3 punti fino a 4 anni e 2 punti per gli anni superiori a 4 ).

NON FACCIO NESSUNA FAQ PER I DOCENTI DI SCUOLA DELL’INFANZIA CHE OTTENGONO IL PASSAGGIO NELLA SCUOLA PRIMARIA, comunque la casistica è la stessa del docente di scuola primaria, anche perchè il MI INSPIEGABILMENTE NON HA FATTO UN specifico ALLEGATO D SCUOLA INFANZIA con modifiche riguardanti il ruolo primaria al posto di scuola infanzia al punto 2) B) servizio prestato nel ruolo…. della scuola PRIMARIA” ,anche se poi il modello domanda di trasferimento per la scuola dell’infanzia ha nella casella 2 tale tipologia. Nel 2012 il Miur aveva fatto ALLEGATO D per la scuola MATERNA ,mai ripetuto negli anni successivi.

iL MI NON HA MAI AGGIORNATO PER IL SERVIZIO DI SOSTEGNO IN ALTRO RUOLO NE L’ALLEGATO D SCUOLA SECONDARIA ,NE’ L’ALLEGATO D SCUOLA PRIMARIA.

Infine si fa presente che il servizio pre-ruolo di scuola dell’infanzia per i docenti di scuola secondaria non è riconoscibile ai fini della carriera e quindi neanche ai fini della mobilità .
SAREBBE OPPORTUNO CHE IL MI LO SCRIVESSE NEL CCNI.

Si fa comunque presente che in un verbale dell’ambito territoriale di Foggia del 12.3.2012(clicca qui) sta scritto:
“Si evidenzia, ai fini della presentazione delle domande di mobilità e di
formazione delle graduatorie dei soprannumerari, che il periodo di servizio pre-ruolo e di ruolo prestato nella scuola dell’infanzia è valutabile per il personale docente delle scuole di ogni ordine e grado ( ciò in deroga a quanto previsto dall’art.485 del DPR297/94- vedi nota di questo ufficio prot.4003/1 del 24.3.2009)”.
I SINDACATI POI HANNO OTTENUTO IL RICONOSCIMENTO DEL SOLO SERVIZIO DI RUOLO DI SCUOLA MATERNA NELLA MOBILITA’DEI DOCENTI DI SCUOLA SECONDARIA , non ancora riconoscibile per la ricostruzione di carriera

IN ALLEGATO :

1)ALLEGATO D scuola primaria con evidenziato in rosso le due casistiche della FAQ 1 e FAQ 2 (clicca qui);
2)ALLEGATO D scuola secondaria con evidenziato in rosso le 4 casistiche delle FAQ 3, 4, 5 e 6(clicca qui);
3) SCHEDA PERDENTE POSTO SCUOLA PRIMARIA per FAQ (clicca qui);
4) SCHEDA PERDENTE POSTO SCUOLA SECONDARIA per FAQ (clicca qui) .

SI RINVIA PER LA COMPILAZIONE DELLE GRADUATORIE INTERNE AI MIEI ARTICOLI SPECIFICI SU SCUOLA PRIMARIA E INFANZIA(clicca qui) E SU SCUOLA SECONDARIA(clicca qui)



ATA: SCHEDA GRADUATORIA INTERNA SOPRANNUMERARI 2021

PREMETTO CHE IL PERSONALE ATA IMMESSO IN RUOLO DA 1.9.2020 E’ SU SEDE PROVVISORIA E DEVE PRESENTARE PERTANTO DOMANDA DI TRASFERIMENTO PER ACQUISIRE LA TITOLARITA’ E QUINDI NON DEVE PRESENTARE DOMANDA ALLA SCUOLA DI SERVIZIO ,ESSENDO SENZA SEDE, PER LA GRADUATORIA INTERNA .

A seguito quesiti posti e considerato che le scuole devono preparare dopo il 15 APRILE 2021(data di scadenza della domanda di trasferimento) e pubblicare le graduatorie interne anche del personale ATA entro il 30 aprile 2021 si ritiene utile precisare:

1) la tabella di valutazione dei titoli e dei servizi del personale ata (ALLEGATO E) è la stessa sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna d’istituto.

2) è necessario leggere attentamente la nota 3) alla lettera B) del punto 1( anzianità di servizio) dove è evidenziata la differenza di valutazione del preruolo ai fini della mobilità a domanda(per intero) e  ai fini della graduatoria interna(i prima 4 anni per intero, il periodo eccedente i 4 anni è valutato per i due terzi). Viene precisato che  per i TRASFERIMENTI A DOMANDA  il servizio pre-ruolo svolto nella stessa area  va valutato punti 2 per ogni mese quello svolto in area diversa punti 1 per ogni mese; PER I TRASFERIMENTI D’UFFICIO(graduatoria interna) il servizio pre- ruolo va valutato sempre 1 punti ogni mese sia se svolto nella stessa area sia se svolto in area diversa.

3) è necessario prestare attenzione alla nota 4 della lettera D) in cui si precisa che “Ai fini del calcolo del punteggio di perdente posto si prescinde dal computo del triennio”.

4) è necessario prestare attenzione poi alla dicitura di cui al punto E) riferentesi alla continuità nel Comune dove è precisato “valido solo per i trasferimenti d’ufficio”  cioè le graduatorie interne.

5) è necessario anche  leggere attentamente la nota 4/Ter punti 2 Esigenze di famiglia in cui si evidenzia che nella graduatoria interna ci si riferisce non al ricongiungimento ma al non allontanamento.

6)è necessario infine leggere attentamente l’art. 45  del CCNI ed in particolare  il comma 5, 9 e 10 in cui è evidenziato che vanno valutati i titoli e le situazioni che si verificano entro il 13.4.2021.

Pertanto riassumendo:

Il Dirigente scolastico in base al comma 5 dell’art. 45 dopo il 15.04.2021 ed entro il 30 aprile 2021 deve formulare e pubblicare le graduatorie interne del personale ATA titolare valutando i titoli ed i servizi in base alla tabella ALLEGATO E.

Si ritiene utile ribadire le differenze di valutazione tra mobilità a domanda e graduatoria interna:

1)      il preruolo va valutato diversamente : nella domanda di mobilità per intero  con valutazione 2 punti quello prestato nella stessa area ed 1 punto quello prestato in area diversa;  nella graduatoria interna  per intero i primi 4 anni, i 2/3  oltre i 4 anni, con valutazione di 1 punto sia quello prestato nella stessa area sia quello in area diversa.

2)      Nella domanda di trasferimento si valuta solo la continuità nella scuola per almeno un triennio al quarto anno; nella graduatoria interna si valuta la continuità nella scuola già al secondo anno, ma si valuta anche la continuità nel Comune per i periodi immediatamente precedenti non coincidenti con la continuità nella scuola.

3)      Nella domanda di trasferimento non si valutano le esigenze di famiglia se si è titolari nello stesso comune della scuola(Nota 5/bis); per la graduatoria interna invece le esigenze di famiglia  non si interpretano come ricongiungimento ma come non allontanamento e quindi si valutano.

4)     il ruolo ed il preruolo valutato  a mese  fino al 15 APRILE 2021 sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna.

5) la continuità nella scuola va valutata ad anno intero e quindi    fino al   31 agosto 2020 sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna. L’eventuale continuità nel Comune per anni immediatamente precedenti solo per la graduatoria interna.

6)  tutti i titoli, compresi quelli di precedenza, vanno valutati compresi quelli maturati alla data del  15.04.2021

7)RECLAMO  AL DIRIGENTE PER GRADUATORIA INTERNA: l’art 45 del CCNI  al comma 7 prevede per l’ATA che” i dirigenti contestualmente alla pubblicazione della graduatoria( n.d.r interna per i soprannumerari) ……rendono disponibili ,su richiesta degli interessati, i documenti relativi alla graduatoria stessa”.

A seguito quesiti  sulla valutabilità del servizio militare  ai fini della ricostruzione carriera ecco la normativa  :

A)Prima del 1987 veniva valutato solo se prestato in costanza di rapporto di lavoro(art. 569 Dlvo 297/94)

B) il servizio miliare in corso al 30.1.1987 o prestato successivamente (fino al 31.12.2015) è valido ai fini della ricostruzione di carriera (art. 20 legge 24.12. 86 n.958 e art .7 comma 1 legge 30.12.1991 n. 412),anche se non in costanza di rapporto di lavoro: valutabile sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna per il personale ATA (nota 3 a tabella valutazione)(punti 1 ogni mese).

Si valuta nella ricostruzione di carriera ATA anche il servizio prestato come docente e nella mobilità a domanda viene valutato sia come servizio in un altra area (punti 1 per ogni mese)  sia nella graduatoria interna punti 1 come tutto il preruolo



SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA INFANZIA: GRADUATORIE INTERNE SOPRANNUMERARI 2021

In prossimità della scadenza del 13 aprile 2021 CONSIDERATO CHE L’ART. 19 COMMA 4 DEL CCNI  PREVEDE CHE IL DIRIGENTE PROVVEDE ENTRO 15 GIORNI SUCCESSIVI(entro il 28 APRILE 2021) ALLA SCADENZA DI PRESENTAZIONE DELLE  DOMANDE DI MOBILITA’ ALLA PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE, si ritiene  utile pubblicare due schede per l’individuazione dei perdenti posto, una  di scuola dell’infanzia ed una di scuola primaria  in quanto le scuole dovranno compilare  le graduatorie dei perdenti posto con i titoli posseduti alla data del 13 aprile 2021,  tenendo in considerazione le precedenze (tra cui la legge 104)   per cui il docente non deve essere incluso in dette graduatorie.
Alla scheda si ricorda vanno allegati i documenti previsti: Allegato D- dichiarazioni personali etc..: sono gli stessi di quelli della domanda di trasferimento.
Si fa presente che nelle graduatorie interne vi sono differenze di valutazione rispetto alla domanda di trasferimento:
1) esigenze di famiglia (ad esempio ricongiungimento al coniuge …)si valuta come non allontanamento ed i figli si valutano sempre.
2)Continuità nel Comune(non prevista per i trasferimenti a domanda)
3)Continuità nella scuola già dal primo anno(non occorrono 3 anni come nei trasferimenti a domanda)
4)valutazione servizio pre-ruolo e altro ruolo: mentre nelle domande di mobilità vanno valutati sempre 6 punti; nelle graduatorie interne il servizio in altro ruolo con dei distinguo va valutato 3 punti; il servizio pre-ruolo 3 punti fino a 4 anni e 2 punti per ogni anno in più con queste precisazioni
VALUTAZIONE SERVIZIO DI RUOLO DI SCUOLA DELL’INFANZIA: Per le elementari per intero : punti 3 per ogni anno. Quindi non va sommato al pre-ruolo e non va valutato 4 anni per intero più i 2/3 (ALLEGATO D Scuola primaria punto 2 lett B))
VALUTAZIONE SERVIZIO DI RUOLO DI SCUOLA PRIMARIA: Per le materne per intero : punti 3 per ogni anno. (NOVITA’) Quindi non va sommato al pre-ruolo e non va valutato 4 anni per intero  per ogni anno più i 2/3 per i periodi eccedenti.
VALUTAZIONE SERVIZIO DI RUOLO DI SCUOLA SECONDARIA: Per la scuola dell’infanzia e scuola primaria  :va sommato al pre-ruolo (ALLEGATO D Scuola primaria e ALLEGATO D Scuola dell’Infanzia punto 3 lett C.) La somma va valutato 3 punti per intero per ogni anno fino a 4 anni e i 2/3 per i periodi eccedenti



SCUOLA SECONDARIA: GRADUATORIA INTERNA SOPRANNUMERARI 2021

Si ritiene utile pubblicare  una scheda  editabile in formato doc per la graduatoria interna dei docenti titolari di scuola secondaria , considerato che le scuole in base al comma 3 dell’art. 21 del CCNI dovranno compilare entro 15 giorni (entro il 28 APRILE 2021) a partire dal 13 APRILE  le graduatorie dei perdenti posto COMPRENDENTI i docenti titolari , con i titoli posseduti alla data del 13 aprile 2021,  tenendo in considerazione le precedenze (tra cui la legge 104)   per cui il docente non deve essere incluso in dette graduatorie, tranne che la contrazione di organico  sia tale da rendere necessario il coinvolgimento.


ATTENZIONE: chi ha l’assistenza al familiare  portatore di disabilità domiciliato   in comune diverso da quello di titolarità deve per essere escluso dalla graduatoria interna aver presentato entro il 13 APRILE 2021 domanda di trasferimento volontario esprimendo come prima preferenza una scuola del Comune dell’assistito(art. 13 CCNI comma 2 ).

L’esclusione dalle graduatorie di istituto opera se il docente è titolare in una scuola ubicata nella stessa provincia in cui è domiciliato l’assistito.

Per una corretta compilazione della scheda è necessario compilare ed allegare la documentazione prevista per la domanda di trasferimento(ALLEGATO D, ALLEGATO F, dichiarazioni personali etc).

Si fa presente che nelle graduatorie interne vi sono differenze di valutazione rispetto alla domanda di trasferimento:
1) esigenze di famiglia (ad esempio ricongiungimento al coniuge …)si valutano come non allontanamento ed i figli si valutano sempre(nota 7 Note Comuni alle tabelle di valutazione dei trasferimenti).
2)Continuità nel Comune(non prevista per i trasferimenti a domanda)  (gli anni scolastici e la scuola vanno indicati nell ‘ALLEGATO F) (nota 5 bis alle Note Comuni alle tabelle di valutazione dei trasferimenti).
3)Continuità nella scuola già dal primo anno(non occorrono 3 anni come nei trasferimenti a domanda) (ALLEGATO F) (nota 5 bis alle Note Comuni alle tabelle di valutazione dei trasferimenti).

Si ricorda ad ogni buon fine che l’utilizzo sul sostegno fa maturare e non interrompe la continuità nella scuola:infatti   il CCNI  sulla mobilità  alla nota 5 quartultimo capoverso ( che tratta della continuità nella scuola) della  tabelle di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio  al quart’ultimo comma secondo periodo  testualmente recita:”………… il punteggio in questione spetta anche……….ai docenti utilizzati a domanda o d’ufficio, sui posti di sostegno anche in scuole o sedi diverse da quella di titolarità….”)

ATTENZIONE: detta continuità viene attribuita al docente trasferito nella nuova scuola quale soprannumerario, nel caso anche in quest’ultima viene formulata la graduatoria interna per l’individuazione del soprannumerario( ad esempio docente titolare per 4 anni nella Scuola A, trasferito nell’a.s. 2020/21 da 1.9.2020 nella scuola B : in quest’ultima scuola in caso di graduatoria interna ai fini dell’individuazione del soprannumerario gli devono essere considerati i 4 anni per continuità nella scuola A cioè come se li avesse prestati nella scuola B)
come previsto dall’art. 13 comma 1, punto II, alla fine del 6 capoverso e Nota 5 bis ALLEGATO 2).(VEDI ANCHE ART. 21 COMMA 11)

4)valutazione servizio pre-ruolo e altro ruolo: mentre nelle domande di mobilità vanno valutati sempre 6 punti; nelle graduatorie interne il servizio in altro ruolo va valutato 3 punti(si precisa che per i docenti di ruolo di scuola media si considera altro ruolo quello della scuola superiore e viceversa ; per i docenti di scuola dell’infanzia si considera altro ruolo quello della scuola primaria e viceversa ); il servizio pre-ruolo (VIENE CONSIDERATO PER I DOCENTI DI SCUOLA SECONDARIA PRERUOLO IL SERVIZIO SVOLTO NEL RUOLO INFANZIA O PRIMARIA-VIENE CONSIDERATO PER I DOCENTI DI SCUOLA PRIMARIA/INFANZIA PRERUOLO IL SERVIZIO SVOLTO NEL RUOLO SCUOLA MEDIA O SCUOLA SUPERIORE)3 punti fino a 4 anni e 2 punti per ogni anno in più .Pertanto ad esempio un docente che ha 6 anni di pre-ruolo:  nei trasferimenti ha diritto a 36 punti(6×6=36); nella graduatoria interna a SOLI 16 punti( 4*3=12; 2*2=4) (PREMESSA alle note Comuni alle tabelle dei trasferimenti  sesto capoverso).

ATTENZIONE: PUNTEGGIO AGGIUNTIVO per non aver presentato domanda di mobilità provinciale: non riguarda in alcun modo i docenti nominati in ruolo da 1.9.2004 (sede provvisoria), come è chiaro dalla nota 5 ter  Comuni alle tabelle di valutazione dei trasferimenti in quanto l’ultimo anno di maturazione del triennio  era il 2007/08 ed il docente doveva aver prestato 4 anni consecutivi nella stessa scuola con titolarità.

LE GRADUATORIE DI ISTITUTO SONO DUE (art. 21 comma 11 del CCNI) :
A) docenti di ruolo entrati a far parte dell’ organico dal 1.9.2020 per mobilità a domanda volontaria:
B) docenti di ruolo entrati a far parte dell’organico dagli anni scolastici precedenti 2020/21o dal 1.9.2020 per mobilità d’ufficio o a domanda condizionata, ancorché soddisfatti in una delle preferenze espresse.



ART. 13 PRECEDENZE E LEGGE 104/92 CCNI MOBILITA’ 2019

PUNTO  III) PERSONALE CON DISABILTA’
 comma 1
SUB. PUNTO 1) disabili di cui all’art. 21 legge 104/92 con un grado di invalidità superiore ai 2/3 ed handicap lieve art. 3 comma 1 legge 104(Casella 25 modulo domanda per la Scuola media, per la Scuola Superiore e per la Scuola dell’Infanzia; Casella 30 per la Scuola Primaria).
Si allegano: certificazione USL invalidità superiore a 2/3 + certificazione USL handicap come previsto dalla O.M.106/2021 art.4 comma 5 Lett. a), d ) ed e)
CASELLA-PROVINCIA PER LA QUALE IL DOCENTE USUFRUISCE DELLA PRECEDENZA PREVISTA DALL’ART. 21 DELLA L. 104/92 ( n.d.r. provincia in cui c’è il  Comune di residenza).
SUB. PUNTO 3) personale appartenente alle categorie previste dal comma 6 art. 33 legger 104/92: persona  handicappata maggiorenne  in situazione di gravità grave art 3 comma 3 legge 104 Casella 27 domanda per la Scuola Media  per la Scuola Superiore e per la Scuola dell’Infanzia; Casella 32 per la Scuola Primaria).
CASELLA- PROVINCIA PER LA QUALE IL DOCENTE USUFRUISCE DELLA PRECEDENZA PREVISTA DALL’ART. 33, COMMA 6, DELLA L. 104/92 ( n.d.r. provincia in cui c’è  Comune di residenza).
Si allegano certificazione USL che attesti la gravità dell’handicap -art- 3 comma 3 legge 104 come previsto dalla OM. 106/2021 art. 4 comma 5  lettera a,  e,
 Fermo restando il diritto a fruire della precedenza se partecipa ai movimenti nella prima fase(Lett. D Allegato I Ordine delle operazioni), nella seconda (lett.  B Allegato I- Ordine delle operazioni e terza fase(Lett i-, Allegato I- Ordine delle operazioni) può usufruire di tale precedenza all’interno e per la provincia in cui è ubicato il Comune di residenza o domicilio. La preferenza sintetica per detto comune è obbligatoria prima di esprimere preferenze per altro comune. In caso nel comune di residenza non esistano scuole esprimibili è possibile indicare una scuola di un comune viciniore.

PUNTO IV) ASSISTENZA AL CONIUGE, ED AL FIGLIO CON DISABILITA’ ; ASSISTENZA DA PARTE DEL FIGLIO REFERENTE UNICO AL GENITORE CON DISABILITA’ ; ASSISTENZA DA PARTE DI CHI ESERCITA LA TUTELA LEGALE (ART. 33  commi  5 e 7 L. 104/92 nei limiti previsti dal CCNI )
Caselle Modulo domanda 28 (Provincia) e 29(Assistito) per la Scuola Media, per la Scuola Superiore e per la Scuola dell’Infanzia; 33(Provincia) e 34(Assistito) per la Scuola Primaria

Si allegano i documenti e  le dichiarazione  (unicità, rapporto di parentela, non ricovero , domicilio assistito etc) previsti dalla O.M. 106/2021  art. 4  

1. Genitori , anche adottivi , Chi esercita la tutela legale, fratelli o sorelle PER  ASSISTENZA AL FIGLIO/Persona per la quale si esercita la tutela legale DISABILE GRAVE
Nella prima fase(tra distretti dello stesso Comune: limitatamente ai Comuni con più distretti). lettera D1 Allegato I- Ordine delle operazioni
Nella seconda fase -lettera C Allegato I – Ordine delle operazioni.
Nella terza fase – lettera l  Allegato I – Ordine delle operazioni.
2 . CHI PRESTA ASSISTENZA AL
CONIUGE/parte dell’unione civile DISABILE GRAVE
Nella prima fase(tra distretti dello stesso Comune: limitatamente ai Comuni con più distretti). lettera D2 Allegato I- Ordine delle operazioni
Nella seconda fase lettera D Allegato I- Ordine delle operazioni
Nella terza fase lettera m Allegato I- Ordine delle operazioni
3. figlio referente unico per ASSISTENZA AL
 GENITORE o equiparato DISABILE GRAVE

Nella prima fase (tra distretti dello stesso Comune: limitatamente ai Comuni con più distretti) lettera D1 Allegato I- Ordine delle operazioni.
Nella seconda fase lettera  C, Allegato I- Ordine delle operazioni
Nella terza fase NON PREVISTA
LA PRECEDENZA PER L’ASSISTENZA AI GENITORI DISABILI GRAVI NON E’ RICONOSCIUTA IN FASE  INTERPROVINCIALE.
TERZA FASE: Il figlio che assiste il genitore in situazione di gravità ha diritto ad usufruire della precedenza tra province diverse esclusivamente nelle operazioni di assegnazione provvisoria, fermo restando il diritto a presentare domanda di mobilità (QUART’ULTIMO CAPOVERSO).
Il personale scolastico appartenente ad una delle predette categorie di cui al punto IV (genitore, coniuge, figlio) beneficia della precedenza limitatamente ai trasferimento all’interno e per la provincia , che comprende il Comune ove risulti domiciliato il soggetto disabile ed a condizione che abbia espresso come prima preferenza il predetto Comune .
L’indicazione delle preferenza sintetica per l’intero comune di ricongiungimento è obbligatoria. La mancata indicazione preclude la possibilità della precedenza per eventuali preferenze relativi ad altri comuni , ma non comporta l’annullamento dell’intera domanda. In tal caso le preferenze saranno prese in considerazione senza diritto di precedenza.

Per il personale non compreso nei precedenti punti (PUNTO III e PUNTO IV) –personale destinatario dell’art. 33 commi 5: unico parente o affine entro il secondo grado etc-si rinvia all’art. 8 comma 1 lettera n) del CCNI sulle utilizzazioni 2019.

LE PRECEDENZE LEGGE 104 NON SI APPLICANO AI PASSAGGI DI RUOLO E AI PASSAGGI DI CATTEDRA(MOBILITA’ PROFESSIONALE)

              VINCOLO QUINQUENNALE E LEGGE 104
E previsto che possono fare domanda di mobilità chi ha la legge 104 personale con gravità (art. 3 comma 1 e art. 33 comma  6) e chi assiste persona portatore di handicap grave(art. 33 comma 3 e 5) limitatamente a fatti sopraggiunti, intervenuti successivamente alla scadenza di presentazione delle domande di concorso o inserimento nelle GAE.



MOBILITA’DOCENTI : CHI NON PUO’ E CHI PUO’ PRESENTARE DOMANDA

Non possono presentare domanda di mobilità:

  1. docenti che hanno ottenuto per l’a.s. 2019/20 o per l’a.s. 2020/21 la mobilità( trasferimento o passaggio di ruolo o di cattedra) su una scuola richiesta con codice specifico (“richiesta puntuale di scuola”)- comma 2 art. 1 O.M.(VINCOLO TRIENNALE)
  2. docenti che hanno ottenuto all’interno del comune di titolarità una scuola nella seconda fase da posto comune a sostegno o per passaggio di cattedra o di ruolo –comma 2 art. 1 O.M.(VINCOLO TRIENNALE)
  3. i docenti di scuola secondaria-scuola media e superiore- nominati da graduatoria di merito Regionale(D.D.G. 85/2018) ex FIT(“Il terzo anno del percorso FIT” è stato sostituito all’art. 13 del D.LVO 59/2017 dalla Finanziaria 2019 legge 145/2018 con “Il percorso annuale di formazione iniziale e prova”) in ruolo dopo il 1.1.2019 con D.M. 631/2018 con decorrenza giuridica economica da 1.9.2019 sono tenuti a rimanere presso istituzione scolastica dell’immissione in ruolo per almeno 4 anni dopo il percorso di formazione iniziale e prova – comma 4 ART. 1 O.M. (VINCOLO QUINQUENNALE) ;
  4. NOVITA i docenti nominati in ruolo a partire da 1.9.2020 da concorso o GAE o da GMR non potranno presentare domanda di mobilità e nemmeno presentare domanda di utilizzazione o di A.P. o ricoprire incarichi di supplenza(art. 36 CCNL Scuola) (VINCOLO QUINQUENNALE)- comma 6 art. 1 O.M.

Possono invece presentare domanda di mobilità

  1. docente che ha ottenuto per mobiIità una scuola con il codice di Comune ,(non all’interno del Comune di titolarità).
  2. docente beneficiario delle preferenze di cui all’art. 13 del CCNI 2019 : esempio docente che assiste la madre portatore di handicap grave nel Comune di Forlì ed ha chiesto come prima preferenze il Comune di Forlì, ma ha ottenuto la seconda preferenza I.C. Forlimpopoli – comma 3 lettera a) art. 1 O.M.
  3. docente trasferito d’ufficio o a domanda condizionata ancorchè soddisfatto su una preferenza espressa- comma 3 lettera b) art. 1 O.M.
  4. in rifermento al punto 3(DOCENTI CHE NON POSSONO PRESENTARE DOMANDA) il docente di scuola secondaria-scuola media e superiore- nominato da graduatoria di merito Regionale in soprannumero o esubero o di applicazione della legge 104/1992 art. 33 comma 6-personale handicap con gravità- o art. 33 comma 5 -assistenza a familiare portatore di handicap grave- per fatti sopravvenuti successivamente al termine di presentazione della domanda per il concorso D.D.G. 85/2018( scadenza 22 marzo 2018 prorogata al 26 marzo per inoltro) , può presentare domanda di mobilità comma 4 ART. 1 O.M
  5. docenti FIT(abrogato da 1.1.2019)di scuola secondaria-scuola media e superiore- nominati da graduatoria di merito Regionale(D.D.G. 85/2018) con incarico annuale 1.9.2018 -per graduatorie approvate entro il 31.8.2018- e avviati , al FIT nell’anno 2018/19 -confermati in ruolo da 1.9.2019 non sono soggetti al vincolo quinquennale – Nel caso non superano il percorso nel 2018/19 lo possono rifare comma 5 art.1 O.M. e Nota di trasmissione della O.M. del 29.3.2021( secondo me, anche questi, in quanto possiedono il requisito richiesto ossia di essere stati avviati al percorso nel 2018/19 non dovrebbero essere sottoposti a vincolo).
  6. in rifermento al punto 4 NOVITA ‘(DOCENTI CHE NON POSSONO PRESENTARE DOMANDA) il docente nominato in ruolo a partire da 1.9.2020 da concorso o GAE o da GMR non ha il vincolo quinquennale se in situazione sopravventa di esubero o soprannumero oppure se è art 33 commi 3 e 6 legge 104/92( art. 33 comma 3 per assistenza a un familiare disabile in condizione di gravità; art. 33 comma 6- handicap personale con gravità- in quanto ha una certificazione di disabilità grave- art. 3, comma 3 legge 104)-9 per fatti sopravvenuti successivamente al termine di presentazione della domanda dei concorsi ovvero inserimento nella GAE-art. 402 TU- , può presentare domanda di mobilità comma 6 ART. 1 O.M
  7. QUINDI tutti i docenti immessi in ruolo nell’a.s. 2019/20 (anche solo giuridicamente -ad esempio su “posti quota 100” : docenti assunti con decorrenza giuridica 2019/20 ed economica 2020/21 ) o precedenti nella scuola dell’infanzia , primaria o secondaria di primo e secondo grado da concorso 2016, da concorso straordinario 2018 solo quello infanzia e primaria(DDG 1546/18)- no quello secondaria( ex FIT DDG 85/2018) o da GAE possono presentare domanda, oltre quelli di cui ai punti 1,2,3,4,5 e 6, naturalmente se non rientrano nella categoria dei DOCENTI CHE NON POSSONO PRESENTARE DOMANDA di cui ai punti 1,2,3,4.
    SI SEGNALA LA SCHEDA SINTETICA DELLO SNALS DI VICENZA SULLA MOBILITA(clicca qui)