Archivi categoria: Pensioni

OPZIONE DONNA: NON ARROTONDAMENTO ETA’

Il 7 maggio del 2015 avevo pubblicato un messaggio dell’INPS sul non arrotondamento della frazione di mese ai fini dell’anzianità pensionistica nel quale(messaggio 2974 del 30.4.2015) faceva salvo l’arrotondamento per alcuni casi ed in particolare per il regime sperimentale “opzione donna” (anni 34, mesi 11 e giorni 16).

Inaspettatamente la Direzione Centrale ‘inps con nota 12.6.2019 in risposta ad un patronato di richiesta di chiarimenti ha precisato che non è possibile arrotondare il requisito dell’età di 34 anni, 11 mesi e 16 giorni.

La Direzione Centrale di Inps, infatti afferma in tale nota che: “L’art. 16 del decreto legge n. 4 del 2019 convertito, con modificazioni, nella legge n. 26 del 2019 ha introdotto una nuova prestazione pensionistica – opzione donna – che riconosce il diritto al trattamento pensionistico anticipato nei confronti delle lavoratrici che entro il 31 dicembre 2018 abbiano maturato un’età anagrafica pari a 58 anni per le lavoratrici dipendenti e 59 anni per le autonome ed un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni.
In virtù del tenore letterale della norma, che prevede per tale pensione “anticipata” una contribuzione non inferiore a 35 anni, si precisa che in questi casi non trova applicazione, per le iscritte alla gestione esclusiva dell’AGO, la disposizione di cui all’art. 59, comma 1, lettera b) della legge n. 449 del 1997 in materia di arrotondamenti dell’anzianità contributiva; conseguentemente si conferma che il predetto requisito deve essere pienamente raggiunto”.



OPZIONE DONNA MIUR APERTA FUNZIONE PER PRESENTAZIONE DOMANDA ENTRO IL 29.2.2020

Finalmente il Miur ha emanato la nota 2664 del 7.2.2020(clicca qui) con la quale comunica che sono aperte le funzioni della presentazione in istanza online delle domande di cessazione per coloro che hanno maturato i requisiti opzione donna entro il 31.12.2019.
Il requisito, si ricorda, prevede la maturazione di un’anzianita’ contributiva pari o superiore a trentacinque anni e un’eta’ pari o superiore a 58 anni .

Si segnalano sull’argomento la scheda del Prof .Boninsegna(clicca qui) e l’articolo di Michele Napoli(clicca qui).



CEDOLINO PENSIONE FEBBRAIO 2020

L’ INPS ha messo in linea  il cedolino pensione del mese di FEBBRAIO 2020 in pagamento da 1.2.2020 alle poste e da 3.2.2020 in Banca, come da 12.1 Calendario di pagamento della circolare INPS 11/12/2019 n. 147(clicca qui).

Purtroppo sia dal sito INPS(cedolino pensione e sevizi collegati) sia dal fascicolo previdenziale del cittadino non si riesce al momento ad accedere al cedolino di febbraio 2020, solo dal link dal nome “VISUALIZZAZIONE CEDOLINI PENSIONE” indicato nel mio sito(clicca qui) si riesce a visualizzare il cedolino di febbraio 2020.



PAGAMENTO PENSIONE PERSONALE QUOTA 100

L’INPS ieri 9 gennaio 2020 ha emanato il messaggio n, 54 del 9 gennaio 2020(clicca qui) nel quale fa presente che i pensionandi con quota 100 devono allegare in occasione della domanda online di pensione presentata all’INPS il modello AP 140(dichiarazione reddituale) (clicca qui) per ottenere il pagamento della pensione.
Ne dà notizia il Prof. Boninsegna dello SNALS di Verona con una appprofondita scheda(clicca qui).
Anche Michele Napoli nel suo sito(clicca qui) affronta il problema riportando i riferimenti(art. 14 Decreto Legge N 4 del 28.1.19- Circolare INPS n. 11 del 29 gennaio 2019- Circolare INPS n. 117 del 9 agosto 2019) per chi vuole approfondire.

Documenti allegati



LEGGE DI BILANCIO 2020 IN G.U.:PROROGA OPZIONE DONNA E APE SOCIALE. NOVITA’ PEREQUAZIONE

Sul S.O. n. 45 alla G.U. N. 304 del 30-12-2019 è stata pubblicata la legge di bilancio 2020 che entra in vigore il 1.1.2020 (Legge 27 dicembre 2019 n. 160).

Si segnalano dell’art. 1 i commi 473 e 476 che prorogano rispettivamente l’ape sociale e l’opzione donna, nonchè i commi 477 e seguenti che apportano novità sulla perequazione.
Il Prof. Boninsegna ha pubblicato(clicca qui) una scheda su proroga ape sociale e opzione donna.



TEMPI RISCOSSIONE BUONUSCITA

Nel corso di aggiornamento su uso Passweb rivolto al personale di segreteria l’INPS ha consegnato (clicca qui) una scheda sintetica sui termini di pagamento buonuscita.
Pongo l’attenzione sui tempi di riscossione per quota 100(Messaggio INPS 25.11.2019 n. 4353) e per le pensioni in cumulo(Circolare INPS 16/03/2017 n. 60 punto 6)



PENSIONATI DA 1.9.2019: CEDOLINO PENSIONE GENNAIO 2020

I pensionati da 1.9.2019 si troveranno nel cedolino pensione un importo lordo maggiore rispetto a quello del cedolino di novembre 2019, ma percepiranno un netto inferiore.

A cosa è dovuto ? Il prof. Boninsegna in una scheda (clicca qui) mette in evidenza che nel mese di gennaio 2020 c’è il conguaglio, e cominciano ad essere operate le trattenute per addizionali regionali e comunali(circa 25 euro fino a novembre 2020)(riferite agli ultimi 4 mesi del 2019) (non presenti nei cedolini pensione da settembre 2019 a dicembre 2019 ), oltre l’incremento della perequazione.

Le addizionali relative allo stipendio pagato dalla D.P.T Tesoro da gennaio 2019 ad agosto 2019(circa 560 euro) si pagheranno invece con la dichiarazione dei redditi 2020 relativa al 2019.

Infatti le addizionali si riferiscono ai redditi dell’anno precedente.

NATURALMENTE DETTI PENSIONATI NEL 2021 DA GENNAIO 2021 PAGHERANNO SULLA PENSIONE LE ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI E DA MARZO ANCHE L’ACCONTO DELL’ADDIZIONALE COMUNALE SUL REDDITO DEL 2020 E QUINDI IN 11 RATE DA GENNAIO A NOVEMBRE DI CIRCA 71 EURO AL MESE PER UN TOTALE DI CIRCA 780 EURO.
Sono calcoli approssimativi: per fare un calcolo esatto è necessario conoscere i redditi percepiti l’anno precedente e la REGIONE ed il comune di RESIDENZA



CEDOLINO PENSIONE GENNAIO 2020

L’ INPS ha messo in linea   nel FASCICOLO PERSONALE DEL CITTADINO(CASSETTO PREVIDENZIALE DEL CITTADINO ) il cedolino pensione del mese di GENNAIO 2020 in pagamento da venerdì 3 gennaio 2020 .
In questo mese c’è il conguaglio fiscale , ma anche la perequazione(clicca qui)(0,40 % NON PER TUTTI : l’aumento effettivo netto pagato è compreso tra 3 e 5 euro mensili).
L’eventuale modifica alla perequazione prevista dall’art 58 della legge di bilancio sarà applicata non prima dell mese di aprile 2020 e sarà per gli importi fino a 2000 euro.



USP FORLI’: SCADENZA 30.12.2019 DOMANDA PENSIONI 2020

L’USP di Forlì OGGI 19.12.2019 ha pubblicato sul sito (clicca qui) l’annuale circolare sulle pensioni(Circ. n. 4950 del 17.12.2019) avente per oggetto: CESSAZIONI DAL SERVIZIO CON DECORRENZA 01/09/2020.
Le domande di cessazione e di eventuale revoca devono essere presentate online nel sito del Miur in “ISTANZE ONLINE” entro il 30.12.2019, previa registrazione per chi non l’ha ancora fatto.Per i Dirigenti la scadenza è il 28.2.2020.
Si fa presente inoltre che le domande di pensione(cioè di accesso al trattamento pensionistico e di liquidazione) dovranno essere presentate direttamente all’INPS ONLINE tramite possibilmente Patronato.
La circolare dell’USP fa presente:
– che la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro con preavviso entro il 28 febbraio 2020 verrà disposta solo se si appartiene a classe di concorso in esubero e si è in possesso dei  seguenti requisiti:
* Compimento entro il 31.8.2010 dell’anzianità contributiva di 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini.
La circolare evidenzia che il limite ordinamentale di 65 anni per chi li compie entro il 31 agosto 2020  è limite non superabile e costituisce motivo di cessazione d’ufficio  per chi è in possesso dei requisiti per pensione anticipata.

Si ricorda che è possibile il part-time+ pensione:  I dipendenti che abbiano maturato i requisiti di età e anzianità contributiva previsti per il diritto a pensione  anticipata (41 anni e 10 mesi se donne, 42 e 10 mesi se uomini), a condizione che non compiano i 65 anni di età entro il 31/08/2020, possono presentare domanda di trasformazione del rapporto di lavoro con  contestuale   attribuzione del trattamento pensionistico.

Si ricorda che il trattenimento in servizio opera per chi compie i 67 anni  entro il 31 agosto 2010 e non è in possesso di 20 anni di anzianità contributiva entro tale data. La domanda va presentata cartacea entro il 30.12.2019.

Nella pagina dell’USP di Forlì (clicca qui) vi sono i link al sito ministeriale dove sono presenti sia la circolare n. 50470 del 12.12.2019 sia il D.M. n. 1137 del 12.12.2019.

Si segnala (clicca qui) l’informativa sulle cessazioni di Elio Costa dello SNALS di Vicenza.