Archivi categoria: Pensioni

CALENDARIO PAGAMENTO PENSIONI NEL 2020

Il prof. Boninsegna ha pubblicato una scheda (clicca qui) con il calendario dei pagamenti pensioni INPS nell’anno 2020.

Nella stessa viene indicato per i neo-pensionati 2019 il percorso da seguire per scaricare il cedolino della pensione visibile con PIN INPS o SPID circa dieci giorni prima dell’effettivo accredito.



MESSAGGIO INPS 4353 DEL 25.11.2019:QUOTA 100 E BUONUSCITA

L’INPS ha inviato alle sedi periferiche il messaggio 25.11.2019 n. 4353(clicca qui) che affronta per i pensionati quota 100 il termine di pagamento della buonuscita (decorre dalla data in cui l’interessato avrebbe maturato per prima il requisito alla corresponsione del trattamento pensionistico-anzianità contributiva- o età anagrafica) e il problema dell anticipo finanziario della buonuscita(certificazione e domanda di quantificazione),



PENSIONI : PEREQUAZIONE AUTOMATICA 2020

Sulla G.U. N. 278 del 27.11.19 è stato pubblicato(clicca qui)  il Decreto 15 novembre 2019 con la perequazione automatica delle pensioni per l’ anno 2019 (previsione) e valore definitivo 2018. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione per l’ anno 2018 è determinata in misura pari a +1,1 dal 1 gennaio 2019. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l’ anno 2019 è determinata in misura pari a + 0,4 dal 1 gennaio 2020, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l anno successivo.
SI RICORDA CHE LO SCORSO ANNO LA PREVISIONE ERA + 1,1 che resta confermata : NESSUN CONGUAGLIO.

Si riporta ad ogni buon fine il testo del decreto:

Art. 1

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2018 e’ determinata in misura pari a +1,1
dal 1° gennaio 2019.

Art. 2

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2019 e’ determinata in misura pari a +0,4
dal 1° gennaio 2020, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di
perequazione per l’anno successivo.

Si invita a leggere sull’argomento l’articolo di Michele Napoli(clicca qui) che mette in evidenza le novità introdotto dall’art. 58 della legge di bilancio: modifica (minima) delle fasce di perequazione con un incremento dal 97% al 100% della fascia di indicizzazione degli assegni compresi tra le tre e le quattro volte il trattamento minimo inps(513,01) cioè le pensioni di importo fino a quattro volte il trattamento minimo cioè sino a 2,052 euro lordi mensili ai valori attuali, otterranno l’incremento pieno dello 0,4 %.



CEDOLINO PENSIONE DICEMBRE 2019

L INPS(ex INPDAP) ha messo in linea  il cedolino pensione del MESE DI DICEMBRE 19 comprensivo della tredicesima con accredito da LUNEDì 2 DICEMBRE 2019.

La pensione netta di dicembre è senza ritenute di addizionali: per calcolarla basta aggiungere al netto di novembre le addizionali regionali e comunali indicate nel cedolino di novembre.

La tredicesima netta in tasca era indicata nei cedolini in alto a destra.

Nel cedolino di dicembre è indicata la voce IMPONIBILE LORDO TREDICESIMA  e IRPEF NETTA TREDICESIMA.La differenza è la tredicesima netta in tasca.

SI SEGNALA CHE CON IL BROWSER GOOGLE CHROME IN WIN10 CI SONO DEI PROBLEMI PER APRIRE LA PAGINA DEI CEDOLINI INPS. USARE IL BROWSER FIREFOX



PENSIONE DI VECCHIAIA CON 67 ANNI DI ETA’ FINO AL 2022

Sulla G.U. n. 267 del 14 novembre 2019 è stato pubblicato(clicca qui) il decreto MEF 5/11/2019 che “blocca” fino al 31.12.2022 l’età di anni 67 per accedere alla pensione di vecchiaia unitamente alla presenza di almeno 20 anni di contributi utili.
Si segnala la Scheda del Prof. Renzo Boninsegna(clicca qui) che commenta il decreto MEF e riporta le tabelle sinottiche con i requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia comparto scuola fino al 2026



PENSIONATI 2016 E 2017: RILIQUIDAZIONE BUONUSCITA CCNL 2016/18

I pensionati 2016 e 2017 , anche se sono andati in pensione prima del CCNL, hanno diritto alla rideterminazione della pensione e alla riliquidazione della buonuscita in base all’art. 36 comma 2 del CCNL 2016/2018 del 19/4/2018 pubblicato sulla G.U. n .141 del 20/6/2018 S.O. n 33.

In particolare per la pensione hanno diritto a tutto il Contratto; per la buonuscita soltanto in base allo stipendio in godimento secondo il CCNL 2018 , all’atto della cessazione(1.9.2016 o 1,9.2017).

Il Miur a dicembre 2018 sulle specifiche aree SIDI ha pubblicato le seguenti note dando istruzioni per la ricostruzione di carriera di tutto il personale, estesa anche ai pensionati 2016 e 2017:
1)Nota Circolare n. 2422 del 7.12.2018(clicca qui) :aggiornamento delle funzioni per la gestione della carriera CCNL 19 aprile 2018;

2)Avviso SIDI in data 28/12/2018(clicca qui): trattamento di quiescenza. Pensioni definitive applicazione CCNL 19 aprile 2018.
Il Provveditorato di Salerno il 30.1.2019 ha dato INDICAZIONI OPERATIVE in merito(clicca qui).

La seconda nota( trattamento di quiescenza. Pensioni definitive applicazione CCNL 19 aprile 2018 ) infatti dà istruzioni per il ricalcolo dell’ultimo decreto di inquadramento economico del personale in quiescenza a far data dal 1 gennaio 2016 al fine di riliquidare pensioni e buonuscite con l’adeguamento al nuovo contratto(applicazione CCNL 2018).
Tutto questo permetterà l’emanazione del modello PL2 o l’aggiornamento del Modello PL1.

Una volta che l’USP invierà tale modello, l’INPS potrà aggiornare la pensione in base al CCNL 2018 ed emettere il decreto di riliquidazione per la buonuscita.

Non occorre presentare ALCUNA domanda . TUTTO AVVERRA’ D’UFFICIO.

Si fa comunque presente che il decreto di riliquidazione della buonuscita è soggetto alla prescrizione quinquennale che dovrebbe decorrere dalla pubblicazione del CCNL sulla G.U.(Nota operativa INPDAP n. 6 del 14.4.2006-Nota operativa INPDAP n. 16 del 29.4.2010).

La prescrizione del diritto può essere interrotta dall’interessato.

Documenti allegati