Archivi categoria: Pensioni

PRESCRIZIONI CONTRIBUTI PENSIONISTICI DIFFERIMENTO AL 1 GENNAIO 2020

L’INPS con circolare 117 dell’11.12.2018(clicca qui) ha differito i termini previsti dalla Circolare 169/2017(clicca qui) riguardanti i contributi pensionistici dovuti dalle gestione pubbliche dal 1 gennaio 2019 al 1 gennaio 2020.

Precisazione in riferimento al mio precedente articolo “USP FORLI’ :VERIFICA ESTRATTO CONTRIBUTIVO” (clicca qui)



PENSIONE: PEREQUAZIONE AUTOMATICA 2019

Sulla G.U. N. 275 del 26.11.18 è stato pubblicato(clicca qui) il Decreto 16 novembre 2018 con la perequazione automatica delle pensioni per l anno 2018 e valore definitivo 2017. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione per l anno 2017 e determinata in misura pari a +1.1 dal 1 gennaio 2018. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per l anno 2018 e determinata in misura pari a + 1,1 dal 1 gennaio 2019, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l anno successivo.
SI RICORDA CHE LO SCORSO ANNO LA PREVISIONE ERA + 1,1 ed ora il conguaglio è  0

Si riporta ad ogni buon fine il testo del decreto:

Art. 1

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2017 e’ determinata in misura pari a +1,1
dal 1° gennaio 2018.

Art. 2

La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione
delle pensioni per l’anno 2018 e’ determinata in misura pari a +1,1
dal 1° gennaio 2019, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di
perequazione per l’anno successivo.

Si invita a leggere sull’argomento l’articolo di Michele Napoli(clicca qui)  che mette in evidenza una novità : ” Dal 1 gennaio 2019 si torna ad applicare la procedura del 2011(ante-Fornero)”: “il ritorno al passato  si rivela come un bel regalo alle pensioni più alte”.



USP FORLI’ : SCADENZA 12.12.2018 DOMANDA PENSIONI 2019

L’USP di Forlì OGGI 21.11.2018 ha pubblicato sul sito(clicca qui) l’annuale circolare sulle pensioni avente per oggetto: CESSAZIONI DAL SERVIZIO CON DECORRENZA 01/09/2019.
Le domande di cessazione e di eventuale revoca devono essere presentate online nel sito del Miur in “ISTANZE ONLINE” entro il 12.12.2018, previa registrazione per chi non l’ha ancora fatto.
Si fa presente inoltre che le domande di pensione(cioè di accesso al trattamento pensionistico e di liquidazione) dovranno essere presentate direttamente all’INPS ONLINE tramite possibilmente Patronato.
La circolare dell’USP fa presente:
– che la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro con preavviso entro il 28 febbraio 2019 verrà disposta solo se si appartiene a classe di concorso in esubero e si è in possesso dei  seguenti requisiti:
* Compimento entro il 31.8.2019 dell’anzianità contributiva di 42 anni e 3 mesi per le donne e 43 anni e 3 mesi per gli uomini.
La circolare evidenzia che il limite ordinamentale di 65 anni per chi li compie entro il 31 agosto 2019  è limite non superabile e costituisce motivo di cessazione d’ufficio  per chi è in possesso dei requisiti per pensione anticipata.

Si ricorda che è possibile il part-time+ pensione:  I dipendenti che abbiano maturato i requisiti di età e anzianità contributiva previsti per il diritto a pensione  anticipata (42 anni e 3 mesi se donne, 43 e 3 mesi se uomini), a condizione che non compiano i 65 anni di età entro il 31/08/2019, possono presentare domanda di trasformazione del rapporto di lavoro con  contestuale   attribuzione del trattamento pensionistico. Poiché la procedura on line non consente l’indicazione delle ore relative alla prestazione lavorativa part – time, gli interessati dovranno compilare – ad integrazione dell’istanza – anche lo specifico modulo in forma cartacea.

Si ricorda che il trattenimento in servizio opera per chi compie i 67 anni  entro il 31 agosto 2019 e non è in possesso di 20 anni di anzianità contributiva entro tale data. La domanda va presentata cartacea.

L’USP di Forlì non pubblica come gli scorsi anni le tabelle dei requisiti  ma fa riferimento alla tabella requisiti (clicca qui)  allegata alla C.M. 50647(PENSIONE VECCHIAIA  67 anni e 20 di contributi; PENSIONE ANTICIPATA  requisiti al 31.12.2019 : 42 anni e 3 mesi di contributi se donne;  43 anni e 3   mesi di contributi se uomini; OPZIONE DONNA requisiti al 31.12.2015 : 57 anni di età e 35 di contributi)

Si segnala la pagina del Miur in cui è presente  sia la circolare  50647  del 16.11.2018 che il D.M. 727 del 15.11.18(clicca qui)

Si segnala anche la circolare pensioni semplificata  da Michele Napoli per agevolare la comprensione (clicca qui)



CEDOLINO PENSIONE DICEMBRE 2018

L’ INPS(ex INPDAP) ha messo in linea  il cedolino pensione del MESE DI DICEMBRE 18 comprensivo della tredicesima con accredito da LUNEDì 3 DICEMBRE 2018 alla banca, da sabato 1 dicembre alla posta.

La pensione netta di dicembre è senza ritenute di addizionali: per calcolarla basta aggiungere al netto di novembre le addizionali regionali e comunali indicate nel cedolino di novembre.

La tredicesima netta era indicata nei cedolini in alto a destra.

Nel cedolino di dicembre è indicata la voce IMPONIBILE LORDO TREDICESIMA  e IRPEF NETTA TREDICESIMA.La differenza è la tredicesima netta in tasca.



DOMANDA PENSIONE: ENTRO IL 12 DICEMBRE 2018

Il Miur oggi 16 novembre 2018 ha diramato(clicca qui) la circolare 50647 che trasmette il D.M.  727 del 15.11.2018  che fissa la data di presentazione delle domande  online per  le domande di cessazione al 12 dicembre 2018.

Si invita a leggere sull’argomento l’articolo di Michele Napoli(clicca qui).



CIRCOLARE PENSIONE : IMMINENTE USCITA

Nell’incontro con i sindacati del 13 novembre è stata presentata ai sindacati la bozza della circolare per i  pensionamenti.
La prossima settimana uscirà detta circolare:  nell’incontro è stata ipotizzata come lo scorso anno la scadenza del 20 dicembre.
Interessante sull’argomento l’articolo di Michele Napoli(clicca qui)

 



QUOTA 100 – QUANTO SI PERDE SULLA PENSIONE

Michele Napoli esperto pensioni scuola ha pubblicato un articolo sul suo sito dal titolo: COSA SI PERDE ANDANDO PRIMA IN PENSIONE CON LA QUOTA 100(clicca qui).
Secondo Michele salvo ulteriori modifiche, prendono corpo le linee della quota 100.
Per una valutazione della convenienza  propone nel suo sito(clicca qui):
– nella sezione IN EVIDENZA, raggiungibile anche dal testo scorrevole in home page, una nota sugli effetti nel calcolo della pensione per ogni anno di anticipo rispetto ai requisiti Fornero;
– nell’area riservata, sezione PROGRAMMI ACCESSORI, un foglio di calcolo per quantificare con i dati retributivi personali  la  variazione della pensione.

AGGIUNGE INFINE:” Fermo restando che nulla é sicuro fino a quando la legge di bilancio non sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale, proviamo a quantificare la differenza tra la pensione con requisiti Fornero e quella con quota 100.”