Archivi categoria: Ata

ATA: CIRCOLARE E DECRETO ORGANICO.PUBBLICAZIONE MOVIMENTI 20 LUGLIO

Il Miur ha diramato con nota 29073 del 22 giugno 2018 lo schema di decreto interministeriale dotazione organiche ata 2018/19

Con tale nota(pag. 8) ha comunicato che i dati di organico dovranno essere comunicati improrogabilmente entro il 28 giugno e conseguentemente la data di pubblicazione dei movimenti del personale ATA è calendarizzata per il    20 LUGLIO.

L’USR di Bologna con nota 12786 del 22.6.2018 ha distribuito i posti ATA tra le provincie.



ATA: SCHEDA GRADUATORIE INTERNE SOPRANNUMERARI

A seguito quesiti posti e considerato che le scuole devono preparare dopo il 14 MAGGIO 2018 e pubblicare le graduatorie interne anche del personale ATA entro il 29 maggio 2018 si ritiene utile precisare:

1) la tabella di valutazione dei titoli e dei servizi del personale ata (ALLEGATO E) è la stessa sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna d’istituto.

2) è necessario leggere attentamente la nota 3) alla lettera B) del punto 1( anzianità di servizio) dove è evidenziata la differenza di valutazione del preruolo ai fini della mobilità a domanda(per intero) e  ai fini della graduatoria interna(i prima 4 anni per intero, il periodo eccedente i 4 anni è valutato per i due terzi). Viene precisato che  per i TRASFERIMENTI A DOMANDA  il servizio pre-ruolo svolto nella stessa area  va valutato punti 2 per ogni mese quello svolto in area diversa punti 1 per ogni mese; PER I TRASFERIMENTI D’UFFICIO(graduatoria interna) il servizio pre- ruolo va valutato sempre 1 punti ogni mese sia se svolto nella stessa area sia se svolto in area diversa.

3) è necessario prestare attenzione alla nota 4 della lettera D) in cui si precisa che “Ai fini del calcolo del punteggio di perdente posto si prescinde dal computo del triennio”.

4) è necessario prestare attenzione poi alla dicitura di cui al punto E) riferentesi alla continuità nel Comune dove è precisato “valido solo per i trasferimenti d’ufficio”  cioè le graduatorie interne.

5) è necessario anche  leggere attentamente la nota 4/Ter punti 2 Esigenze di famiglia in cui si evidenzia che nella graduatoria interna ci si riferisce non al ricongiungimento ma al non allontanamento.

6)è necessario infine leggere attentamente l’art. 45  del CCNI ed in particolare  il comma 5, 9 e 10 in cui è evidenziato che vanno valutati i titoli e le situazioni che si verificano entro il 14.5.2018.

Pertanto riassumendo:

Il Dirigente scolastico in base al comma 5 dell’art. 45 dopo il 14.05.2018 ed entro il 29 maggio 2018 deve formulare e pubblicare le graduatorie interne del personale ATA valutando i titoli ed i servizi in base alla tabella ALLEGATO E

Si ritiene utile ribadire le differenze di valutazione tra mobilità a domanda e graduatoria interna:

1)      il preruolo va valutato diversamente : nella domanda di mobilità per intero  con valutazione 2 punti quello prestato nella stessa area ed 1 punto quello prestato in area diversa;  nella graduatoria interna  per intero i primi 4 anni, i 2/3  oltre i 4 anni, con valutazione di 1 punto sia quello prestato nella stessa area sia quello in area diversa.

2)      Nella domanda di trasferimento si valuta solo la continuità nella scuola per almeno un triennio al quarto anno; nella graduatoria interna si valuta la continuità nella scuola già al secondo anno, ma si valuta anche la continuità nel Comune per i periodi immediatamente precedenti non coincidenti con la continuità nella scuola.

3)      Nella domanda di trasferimento non si valutano le esigenze di famiglia se si è titolari nello stesso comune della scuola(Nota 5/bis); per la graduatoria interna invece le esigenze di famiglia  non si interpretano come ricongiungimento ma come non allontanamento e quindi si valutano.

4)     il ruolo ed il preruolo valutato  a mese  fino al 14 maggio 2018 sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna.

5) la continuità nella scuola va valutata ad anno intero e quindi    fino al   31 agosto 2017 sia per i trasferimenti a domanda che per la graduatoria interna. L’eventuale continuità nel Comune per anni immediatamente precedenti solo per la graduatoria interna.

6)  tutti i titoli, compresi quelli di precedenza, vanno valutati compresi quelli maturati alla data del  14.05.2018

7)RECLAMO  AL DIRIGENTE PER GRADUATORIA INTERNA: l’art 45 del CCNI  al comma 7 prevede per l’ATA che” i dirigenti contestualmente alla pubblicazione della graduatoria( n.d.r interna per i soprannumerari) ……rendono disponibili ,su richiesta degli interessati, i documenti relativi alla graduatoria stessa”.

A seguito quesiti  sulla valutabilità del servizio militare  ai fini della ricostruzione carriera ecco la normativa  :

A)Prima del 1987 veniva valutato solo se prestato in costanza di rapporto di lavoro(art. 569 Dlvo 297/94)

B) il servizio miliare in corso al 30.1.1987 o prestato successivamente (fino al 31.12.2015) è valido ai fini della ricostruzione di carriera (art. 20 legge 24.12. 86 n.958 e art .7 comma 1 legge 30.12.1991 n. 412),anche se non in costanza di rapporto di lavoro: valutabile sia per i trasferimenti che per la graduatoria interna per il personale ATA (nota 3 a tabella valutazione)(punti 1 ogni mese).

Si valuta nella ricostruzione di carriera ATA anche il servizio prestato come docente e nella mobilità a domanda viene valutato sia come servizio in un altra area (punti 1 per ogni mese)  sia nella graduatoria interna punti 1 come tutto il preruolo

 



PROROGA SUPPLENZE ATA: NOTA MIUR 19.4.2018 PROT. 20117

ll Miur ha emanato la nota 19 aprile 2018  prot.  20117 con cui comunica agli USR che i contratti di supplenza i contratti potranno essere prorogati a norma dell’art. 1 comma 7 del D.M. 430/2000 (Regolamento supplenze ATA) e della Nota Miur prot. 8556 del 10.6 .2009 reiterata negli anni successivi e che si conferma anche per il corrente anno scolastico.



ATA: PREFERENZE SCUOLE IN AREA RISERVATA

Alcune persone che devono compilare la scelta delle sedi per supplenze ATA non trovano l’applicazione nella pagina istanze.
In effetti il Miur L’ ha messa nell’AREA RISERVATA.
Generalmente si accede direttamente all’area riservata.
in caso contrario per accedere dopo essere entrati con username e password ,cliccare sul proprio nome e cognome posto in alto :appare un menu con due opzioni AREA RISERVATA e ESCI, clicca AREA RISERVATA  si apre la pagina clicca su quarta scelta la voce :” Accedi a istanza Modello D3 ATA III Fascia”



FC: 24 MESI ATA PUBBLICAZIONE BANDI- DOMANDE ENTRO IL 19.4.2018

L’USP di Forlì ha pubblicato oggi 20.3.2018 (clicca qui) una nota con cui trasmette i bandi per il concorso ATA 24 mesi e i relativi allegati.
Le domande di nuova inclusione o di aggiornamento devono essere presentate cartacee entro il 19 aprile 2018 all ‘USP.

Nella nota si fa presente che il modello ALLEGATO G (scelta sedi per inclusione graduatorie di istituto) dovrà essere presentato  SUCCESSIVAMENTE non cartaceo ma esclusivamente in istanza ONLINE.

 



ATA: MODELLO D3 SCELTA SEDI PER GRADUATORIE ISTITUTO

Il  Miur con nota 11105 del 27.2.2018 avente per oggetto: “Presentazione modello D3 ATA- Adempimenti preliminari”(clicca qui)  sollecita le scuole, che non ancora hanno provveduto ,ad inserire le domande di conferma, aggiornamento e nuovo inserimento.

Con successiva nota fisserà modalità e termini di presentazione online del modello D3

Documenti allegati



ATA :CONCORSO 24 MESI-BANDI ENTRO IL 20 MARZO

Il Miur  ha emanato la  nota prot. 11117 del 27 febbraio 2018(clicca qui)  con cui, dopo aver ricordato la valutazione del servizio civile volontario dopo l’abolizione dell’obbligo di leva, la compilazione dell’Allegato H per 104, l’obbligo della riconferma dei titoli di riserva, preferenza e priorità in quanto soggetti a scadenza, invita gli USR  a pubblicare i bandi ENTRO IL 20 MARZO per i concorsi soli titoli (24 mesi) del personale ATA fissando la data di presentazione delle domande cartacee.
Solamente l’ALLEGATO G quello della scelta delle istituzione scolastiche sarà presentato online successivamente in base a termini che saranno contestuali in tutto il territorio nazionale.

Precisa infine che chi ha presentato istanza di depennamento. dalle graduatorie permanenti provinciali per iscriversi nelle graduatorie di istituto di diversa provincia può presentare domanda nelle graduatorie provinciali permanenti della provincia per cui ha presentato domanda di iscrizione nella terza fascia delle graduatorie di istituto