Archivi autore: admin

CEDOLINO PENSIONE GENNAIO 2021

L’INPS ha messo in linea il cedolino pensione GENNAIO 2021 in pagamento in banca dal 5.1.2021.
Per il calendario dell’accredito pensioni 2021 e il percorso da seguire per la visualizzazione del cedolino si fa rifermento alla scheda del Prof. Boninsegna (clicca qui)
In detto cedolino è presente la voce ARRETRATI CONGUAGLIO DA PEREQUAZIONE A.P.( lo 0,1% come da precedente articolo: clicca qui).
Il lordo mensile è stato aggiornato con la perequazione. Inoltre iniziano le ritenute per addizionali regionali e comunali. E’ presente anche il conguaglio fiscale.
Nel caso di diminuzione della pensione a gennaio 2021 si fa riferimento al precedente articolo (clicca qui)



DECRETO LEGGE 18.12.20 N. 172 : COVID MISURE VACANZE NATALIZIE

Sulla G.U. N. del 18.12.20 n. 313 è stato pubblicato(clicca qui) il Decreto legge 18/12/20 n. 172 sulle misure per le festività natalizie e di inizio anno nuovo dal 24.12.2020 al 6.1.2021 nei 10 giorni festivi e prefestivi( 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre; 1, 2 , 3, 5 e 6 gennaio)FASCIA ROSSA;

FASCIA ARANCIONE PER 4 GIORNI FERIALI (28 ,29 e 30 dicembre. 4 GENNAIO 2021)

Durante i giorni compresi fra il 24 dicembre ed il 6 gennaio 2021 è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata, ubicata nella medesima regione, una sola volta al giorno in un arco temporale fra le ore 5 e le 22 nei limiti di due persone, ulteriori a quelli già conviventi, oltre ai minori di anni 14.

PER APPROFONDIMENTI CONSULTARE IL SITO DEL GOVERNO.



SUPPLENTI SCUOLA. INDENNITA’ MATERNITA’ FUORI NOMINA UTILE EX SE’ PER LA PENSIONE(SCHEDA BONINSEGNA)

A parecchie docenti e ATA quando erano supplenti sarà capitato, terminata una supplenza, di entrare nel periodo obbligatorio di maternità entro 60 giorni dalla fine della supplenza.

Tali supplenti donne hanno percepito  un’indennità pari all’80% ai sensi articolo 24, comma 2, del D.lgs. 151/ 2001. Questa indennità è utile ex se per la pensione cassa stato.

Serve controllare il proprio estratto conto INPS. Se il periodo di indennità di maternità non è indicato si deve inviare ON LINE la R.V.P.A. e chiedere alla scuola la sistemazione della propria posizione assicurativa, come da corso di aggiornamento INPS sull’uso di “NUOVA PASSWEB”.
Nella allegata scheda del prof. Renzo Boninsegna, viene trattata tale problematica e descritta la procedura per recuperare il periodo di indennità di  maternità fuori nomina ai fini della propria pensione.

Altro caso trattato nella scheda Boninsegna è quello dei periodi di maternità “fuori del rapporto di lavoro” per i quali non si è lavorato e non si è percepita alcuna indennità. In tal caso si deve presentare domanda on-line all’INPS per il riconoscimento di accredito figurativo dei periodi corrispondenti al congedo di maternità verificatisi al di fuori del rapporto di lavoro(art. 25 Dlvo 151/2001).



EDUCAZIONE FISICA ANCHE NELLE SCUOLE ELEMENTARI E SCUOLE MEDIE ALL’APERTO E AL CHIUSO DAL 4.12.2020

Con nota del 16.12.2020 prot. 23060 (clicca qui) L’USR dell’Emilia-Romagna rispondendo a quesiti precisa che dal 4 dicembre 2020(essendo cessati gli effetti della ORDINANZA DEL 12.11.2020) è possibile svolgere anche nella scuola primaria e secondaria di primo grado le lezioni scolastiche di educazione fisica sia al chiuso che all’aperto nel rispetto rigoroso delle regole per il contrasto al CoVID-19.



MI: PAGINA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA

Il ministero dell’Istruzione ha dedicato (clicca qui) un’apposita pagina alla valutazione nella scuola primaria costituita da quattro sezioni:
1) Ordinanza;
2) Documenti di accompagnamento;
3) Attività di formazione;
4) FAQ e Form domande.
Su youtube (clicca qui) è possibile vedere la presentazione dell’Ordinanza e delle linee guida sui giudizi descrittivi.



NATALE E PASQUA : ARAN ORIENTAMENTI APPLICATIVI

Si segnalano a proposito del periodo di Natale e Pasqua due orientamenti applicativi dell’Aran:
1)il primo orientamento SCU 111 del 31 marzo 2020(clicca qui) in risposta al quesito: ” Come si calcolano i giorni di sospensione delle attività didattiche nel caso in cui il docente si assenti per malattia il giorno prima delle vacanze di Natale o di Pasqua e il giorno di ripresa dopo le suddette vacanze?“;
2)Il secondo orientamento SCU 101 dell”11.10.2016 (clicca qui) in risposta al quesito:” Ai fini del mantenimento in servizio del supplente con rientro del titolare dopo il 30 aprile, nei 150 giorni di assenza del titolare (ridotti a 90 se classi terminali) vanno inclusi i giorni di sospensione delle lezioni (vacanze di Natale /Pasqua) anche se non ha coperto tali periodi con certificazione di assenza?



PENSIONATI 2019 E 2020: A GENNAIO 2021 LA PENSIONE DIMINUIRA’……PERCHE’ ?

Boninsegna ha pubblicato(clicca qui) un’apposita scheda relativa all’oggetto.

In sintesi:

 Come ogni anno molti iscritti pensionati telefonano o inviano una e-mail  al sindacato preoccupati perché la  pensione è “diminuita“.

Hanno paura che l’INPS abbia commesso ………….. qualche errore …. a loro danno.

Nella SCHEDA del prof. Renzo Boninsegna, allo scopo di “tranquillizzare” i nostri pensionati iscritti e “prevenire” inutili telefonate ed e-mail, vengono chiariti i motivi della “riduzione” nella pensione netta pagata nel 2021. 



DISPOSIZIONI VIGENTI: PERSONALE POSTO IN QUARANTENA O DICHIARATO LAVORATORE FRAGILE

Si segnala una interessante scheda (clicca qui) elaborata dalla UIL scuola sul riepilogo delle disposizioni vigenti ASSENZE per il personale posto in quarantena o dichiarato lavoratore fragile:
Dall’attesa dell’esito del tampone, al contact tracing; dalle misure in caso di contratto stretto e di convivente; la condizione del lavoratore riconosciuto in situazione di fragilità, i periodi di malattia e le visite fiscali. Il punto nella scheda Uil Scuola.



DOMANDE CESSAZIONI DOCENTI DA 1.9.2021

in Italia sono state presentate complessivamente entro il 7.12.2020 n. 27.592 domande di cessazione da parte del personale docente di cui 15.979 per quota 100.

In provincia di Forlì risultano 195 domande di cessazione del personale docente di cui 133 per quota 100.
In provincia di Ravenna risultano 134 domande di cessazione del personale docente di cui 72 per quota 100.
Nella regione Emilia-Romagna ammontano a 1.780.