Archivio dell'autore: admin

CEDOLINO PENSIONE FEBBRAIO 2017

L’ INPS(ex INPDAP) ha messo in linea  il cedolino della pensione del MESE DI FEBBRAIO 2017, disponibile dal 1 FEBBRAIO 2017(come da punto 4 prospetto circolare INPS n. 8/17) .
Non presente ancora acconto addizionale comunale che parte da marzo( punto 7.4 circ. INPS n 8 del 17.1.2017).
Il RECUPERO conguaglio  perequazione dell’anno 2015 sarà effettuato in un massimo di 4 rate a partire da aprile 2017( punto 5 circ. INPS n 8 del 17.1.2017).
IL MINISTRO POLETTI HA PRESENTATO UN EMENDAMENTO AL MILLEPROROGHE PER UN RINVIO DEL RECUPERO AL 2018.
Si ricorda che per visualizzare il cedolino pensione: si deve ora partire dalla home page del portale INPS(www.inps.it) : Nello spazio a destra “SERVIZI ONLINE” clicca SU “Accedi ai servizi” poi a sinistra sulla voce “Servizi Gestione Dipendenti Pubblici/exInpdap): nella pagina che si apre clicca sulla voce “Servizi per LAVORATORI e pensionati”-Accesso con PIN- si apre la pagina dove

INSERISCI CODICE FISCALE E PIN
iN ALTERNATIVA
clicccate sul link della mia pagina a destra “VISUALIZZAZIONE CEDOLINI PENSIONE”

APPARE DIRETTAMENTE LA PAGINA INPS dove
INSERISCI CODICE FISCALE E PIN
PENSIONE
clicca su Accedi
in ordine alfabetico
clicca su “Consultazione cedolino di pensione”
ACCESSO
Elenco cedolini
Alla fine nella pagina “Consultazione Cedolino”
appare l’anno 2017



NOTA MIUR : ULTERIORI ISTRUZIONI PENSIONAMENTI ALLA LUCE DELLA LEGGE DI STABILITA’ 2017

Il Miur SOLO oggi 20.1.17 sul sito tra le news ha pubblicato la nota datata 19.1.17(clicca qui) con cui proroga la data di scadenza di presentazione della domanda di cessazione a lunedì 23.1.17.
Nella stessa da chiarimenti sull’opzione donna (bastano 35 anni di servizio e 57 di eta al 31.12.2015) fissando per questa una nuova data ( online dal 27.1. al 28.2).
Nella stessa si riserva di dare istruzione concordate con inps per APE dopo emanazione decreto interministeriale.
Ricorda che per la  ottava salvaguardia e stato fissato il termine del 2 marzo per la presentazione della domanda all’ispettorato del lavoro.



QUESITO: VALUTAZIONE DIPLOMA MAGISTRALE IN GAE

Una docente  che a seguito ordinanza cautelare del TAR Lazio è stata inserita  dall’USP con riserva nelle graduatorie GAE per la scuola primaria(EE) in quanto in possesso di diploma magistrale conseguito entro il 2000/01 al fine di verificare il punteggio assegnato con un punteggio unico chiede come debba essere valutato il diploma magistrale ed il punteggio del servizio.

RISPOSTA:  i punteggi devono essere attributi in base all’ ALLEGATO 2(Tabella valutazioni titoli della Terza fascia) di cui al D.M. 235 del 1.4.2014(clicca qui) che fissava al 10.05.2014 la presentazione delle domande.

In particolare il titolo di accesso diploma magistrale va valutato nel limite di 12 punti dopo averlo riportato in 100 in base al punteggio conseguito(punto A1).

Ad esso vanno aggiunti ulteriori 6 punti (punto A5).

LEI AVENDO AVUTO 40/60 RIPORTANDOLO IN 100 DIVENTANO 66,67 /100 E QUINDI HA DIRITTO IN BASE AL VOTO A PUNTI 6(DA 66 A 70) ED ULTERIORI 6 PUNTI PER UN TOTALE COMPLESSIVO DI 12 PUNTI.

Va valutato il servizio  specifico (EE)  punti 2 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni e fino ad un massimo, se statale o paritario,  di 12 punti per ciascun anno scolastico (punto B.1); se scuola primaria parificata punti 1 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni e fino ad un massimo di 6 punti per anno scolastico (punto B.2).

L’eventuale servizio in scuola infanzia statale o paritaria  va valutato al 50% solo a partire dall’a.s. 2003/04(punto B.3 , lett. f)  n. 2).

NOTA 6) il servizio specifico e non specifico, complessivamente prestato in ciascun anno scolastico , si valuta una sola volta, per un massimo di 6 mesi.

ATTENZIONE : IL SERVIZIO VA VALUTATO FINO AL 10 MAGGIO 2014

Si rinvia all’ALLEGATO 2 per ulteriori approfondimenti.

Si precisa che nel sistema possono essere inseriti i servizi dal 2003/204 in poi, per quelli precedenti bisogna fare il calcolo manualmente ed inserire il totale.



SCHEDA SNALS: NUOVI PENSIONAMENTI LEGGE BILANCIO 2017

Si segnala(clicca qui) una informativa elaborata dallo SNALS di Vicenza sulle novità introdotte dalla legge di bilancio 2017 in materia di pensioni che potrebbero interessare il personale della scuola e per le quali si è in attesa della circolare ministeriale applicativa(Lavoratori precoci  il beneficio per il lavoratori precoci-Opzione donna -APE volontaria Anticipo finanziario e garanzia pensionistica- I requisti per l’APE volontaria –APE sociale Anticipo pensionistico).



TESTI DECRETI LEGISLATIVI APPROVATI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Gli otto decreti legislativi  applicativi della legge 107/2015 (Buona Scuola) approvati dal Consiglio dei Ministri  il 14.1.2017(clicca qui) sono stati inviati  il 16.1.2017 alle Camere per l’acquisizione dei prescritti pareri parlamentari da esprimere entro il 17 marzo 2017.

I testi si trovano sul sito della Camera dei deputati come atti del Governo sottoposti a parere(clicca qui) e portano i numeri 377, 378, 379, 380, 381, 382, 383 e  384.

Il  primo decreto ATTO n. 377 – Schema di decreto legislativo recante riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria per renderlo funzionale alla valorizzazione sociale e culturale della professione(clicca qui), è preceduto da una scheda illustrativa(clicca qui)



ULTERIORI INDICAZIONI PENSIONAMENTI PER LEGGE BILANCIO 2017

A distanza di più di un mese dalla approvazione(7 dicembre 2016) della legge di bilancio 2017, il Miur nonostante l’avesse promesso con una riga di chiusura nelle C.M. del 7.12.2016, non ha emanato alcuna nota.
Entro il 1 marzo 2017(entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge cioè dal 1 gennaio 2017- comma 175 ) è atteso il D.I. sulla APE (da comma 165 a 179)legge di bilancio 2017.
Era doveroso che il Miur emanasse subito un chiarimento rispetto alla novità immediatamente applicabile dell’opzione donna(57 anni e 35 di anzianità al 31.12.2015 anzichè 57 anni e 3 mesi e 35 di anzianità al 31.12.2015),considerato che la data di scadenza della domanda di pensionamento è il 20 gennaio 2017.

Fortunatamente l’INPS ha pubblicato in data 10.01.2017 tra le news otto schede di chiarimenti sulle novità pensionistiche(clicca qui).

Segnalo l’articolo sull’argomento di Michele Napoli pubblicato il 14.01.2017(clicca qui)

Si segnala anche la SCHEDA sintetica dei requisiti richiesti al personale della scuola per andare in pensione dal 1.9.2017 (clicca qui) ed in particolare pag. 2 che tratta dell’APE sia VOLONTARIO che SOCIALE



APPROVATI DECRETI BUONA SCUOLA

Sul sito del Governo il Comunicato stampa(clicca qui) sugli otto decreti legislativi approvati oggi 14.1.2017 dal Consiglio dei Ministri.

Nello specifico, i provvedimenti prevedono:

1.        accesso ai ruoli del personale docente

2.        promozione dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità

3.        revisione dei percorsi dell’istruzione professionale, nel rispetto dell’articolo 117 della Costituzione, nonché raccordo con i percorsi dell’istruzione e formazione professionale

4.        sistema integrato di educazione e di istruzione per le bambine e per i bambini in età compresa dalla nascita fino ai sei anni

5.        diritto allo studio

6.        cultura umanistica

7.        disciplina della scuola italiana all’estero

8.        valutazione, certificazione delle competenze ed esami di Stato

 



USR BO: CIR DIRITTO ALLO STUDIO PARZIALE SOSPENSIONE ART.7 C.4

L’USR di Bologna ha pubblicato una nota(prot. 602 del 12.1.2017)(clicca qui) con cui sospende, in attesa della procedura di verifica di legittimità , gli effetti derivanti dalla previsione dell’art. 7 comma 4 limitatamente alla parte in cui è previsto che: “I permessi sono usufruibili per la preparazione di esami o prove, e della relazione e/o tesi di laurea o di diploma, e in misura non superiore al 20 % del numero di ore complessivo. In tale ipotesi i permessi devono essere fruiti nei 10 giorni antecedenti la data dell’esame.”

Si riporta  ad ogni buon fine il testo integrale del CIR 2017/2020(clicca qui) in corso di registazione



SCHEDE INPS:NOVITA’ LEGGE BILANCIO 2017

In data 10.1.2017 l’INPS ha pubblicato  otto schede informative semplificate  sulle principali novità in materia previdenziale introdotte dalla legge di bilancio 2017 su:
Abolizione Penalizzazioni(clicca qui).
APE Volontaria- Anticipo finanziario a garanzia pensionistica(clicca qui).
APE Sociale-Anticipo pensionistico(clicca qui).
Beneficio per i lavoratori precoci(clicca qui).
Beneficio per addetti a lavori usuranti(clicca qui).
Cumulo di periodi assicurativi(clicca qui).
Quattordicesima(clicca qui).
Regime sperimentale donna ( c.d. opzione donna)(clicca qui).